Patatine fritte croccanti, come fare? Le regole da seguire assolutamente

Ami le patatine fritte ma quando le cucini non riesci mai a renderle croccanti al punto giusto? Forse non conosci queste regole essenziali, che ti permetteranno finalmente di renderle tali.

patatine fritte croccanti
(foto pexels)

Patatine fritte croccanti: un piatto che sia adulti sia bambini mangerebbero tutti i giorni! Alcune volte però si fa fatica ad ottenere la giusta croccantezza, ecco perché non si riescono a gustare completamente. Se anche tu hai questo problema devi conoscere alcune regole che riguardano proprio una preparazione corretta.

Il piatto più amato del mondo

A chi non piacciono le patatine fritte! Ogni occasione è buona per mangiarle: quando si va a pranzo fuori, quando si fa un veloce aperitivo ma anche quando si è a casa. Spesso infatti esse vengono preparate anche nelle nostre cucine, proprio perché sono amate da tutti. Accompagnate poi da apposite salse hanno un gusto indiscutibile.

patatine a pranzo
(foto pexels)

Quando in tavola ci sono le patatine fritte non c’è proprio nulla che può andare storto, anzi forse qualcosa potrebbe capitare. Nulla di grave per carità, ma si tratta di un piccolo imprevisto che non consente di assaporare queste patatine al cento per cento. Stiamo parlando della croccantezza: requisito fondamentale che esse devono avere, forse il numero uno.

Potrebbe interessarti anche: Riciclare le bucce di patate: tutti gli utilizzi alternativi per non gettarle via (VIDEO)

Patatine fritte croccanti? Segui queste regole

Per cucinare le patatine fritte in maniera impeccabile bisogna seguire alcune regole, che permetteranno di ottenerle super croccanti. Tranquille, si tratta di passaggi facilissimi che non richiedono nessuna modifica particolare. Dopo un paio di volte vi verranno naturali. Pronte per vedere quali sono?

Olio adatto

Per friggere qualsiasi cosa serve l’olio giusto ed ovviamente le patatine fritte non sono esenti da questa regola. Nel loro caso quello adatto è l’olio di semi di girasole. Si tratta di un’olio piuttosto neutro, che non altera dunque il loro sapore durante la cottura. L’olio deve inoltre deve essere ben caldo, anzi bollente. Meglio aspettare un po’ in più anche se avete tanta fame: ne varrà la pena.

olio per friggere
(foto pexels)

Procedere lentamente

Un errore che non conosciamo e dunque commettiamo spesso è quello di mettere le patatine in pentola tutte insieme. Una volta che l’olio ha raggiunto la giusta temperatura possiamo procedere ad aggiungere le patate ma poche alla volta. Quando le prime saranno pronte potrete procedere aggiungendo le altre. Solo così esse saranno cotte in maniera perfetta.

Potrebbe interessarti anche: Come rendere croccanti le chips di patate: i consigli utili

Metterle su una carta assorbente

Una volta tolta dalla pentola, ovviamente poche alla volta, bisogna assolutamente metterle su una carta assorbente. In questo modo l’olio in eccesso verrà eliminato. Se si evita questo passaggio le patatine saranno piene di olio: dunque non solo diventeranno tanto unte, ma si ammorbidiranno. Insomma: si otterrà un effetto completamente contrario a quello sperato.

patatine croccanti
(foto pexels)

Aggiungere subito il sale

Una volta poste le patatine ormai pronte su una carta assorbente arriva il momento di aggiungere il sale. A differenza di ciò che spesso si crede il sale non viene aggiunto quando arriva il momento di mangiarle, ma subito. Ovviamente la quantità di sale dipende dai vostri gusti. Questa è l’ultima regola da seguire: non vi resta che portare le patate in tavola e rallegrare con il loro gusto tutta la famiglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *