Come lucidare lavello e rubinetto eliminando il calcare con prodotti naturali

Come lucidare lavello e rubinetto, eliminando il calcare e farlo brillare come se fosse nuovo. Vediamo quali i prodotti e le tecniche.

lavello
(Foto Inran)

Non chiamateci casalinghe disperate ma vedere il lavello e il rubinetto della nostra cucina ricoperto da quella patina di calcare, ci ferisce nell’orgoglio.

L’igiene e la pulizia della casa è fondamentale soprattutto quando ci sono dei bambini. Purtroppo a volte per quanto cerchiamo di essere impeccabili, contro il calcare possiamo ben poco.

Alcuni oggetti della nostra casa, sono sottoposti a dura prova dal calcare, in quanto legati al passaggio continuo dell’acqua. Ecco perché occorre trovare quanto prima una soluzione.

In questo articolo, infatti, ci occuperemo di come lucidare il lavello e il rubinetto della cucina, eliminando il calcare e gli aloni che esso lascia. Scopriamo quali prodotti naturali utilizzare e quali metodi.

Come lucidare il lavello e il rubinetto

A volte sembra che combattere la polvera in casa sia impossibile, questo perché non vi siete imbattute ancora nel calcare del lavello e del rubinetto.

lavello
(Foto Pixabay)

Tra le battaglie più difficili da combattere contro lo sporco, riguardano proprio il calcare. Eliminarlo del tutto e per sempre è impossibile ma ciò che possiamo fare è tenerlo a bada.

In che modo? Combattendolo con una pulizia costante, quotidiana e senza mai lasciare che l’acqua possa permanere a lungo sulle superfici.

Una delle lotte più dure sarà proprio quella di lucidare il lavello e il rubinetto, eliminando il calcare e gli aloni. Farli sparire non sarà semplice ma nemmeno una missione irrealizzabile.

Sappiamo bene quanti prodotti esistono in commercio per poter intervenire in modo pratico, ma oggi vedremo come farlo con prodotti naturali.

In questo articolo cercheremo di suggerirvi come poter risparmiare utilizzando metodi casalinghi e soprattutto meno invasivi.

Metodo n.1

Mix detersivo bio: preparare una miscela a base di 1,5 cucchiai di bicarbonato; un cucchiaio di detersivo bio; 1,5 cucchiai di sale; un cucchiaio di succo di limone. Mescolare il tutto, inumidire una spugna morbida con la miscela appena preparata e passarla su tutte le superfici in acciaio.  Lasciare che la formula agisca per circa 10 minuti. Dopodiché eliminare ogni traccia con un panno asciutto.

Potrebbe interessarti anche: Come pulire l’argento con prodotti naturali: le soluzioni inaspettate ma efficaci

Metodo n.2

Aceto bianco: passare nel lavello un panno imbevuto nell’aceto bianco. Lo stesso aceto se unito al bicarbonato, potrà essere utilizzato come sgorgante. Una volta versata la soluzione nel lavandino, gettare 2 lt di acqua bollente.

Metodo n.3

Limone e bicarbonato: mescolare in una ciotola mezzo litro d’acqua, un bicchiere di succo di limone e un cucchiaio di bicarbonato. Inumidire un panno in microfibra, per poi passarlo su tutte le superfici in acciaio. Infine risciacquare e asciugare.

I rimedi della dispensa

Anche se raro, può capitare di non avere in casa gli ingredienti precedentemente citati, quindi non ci resta che utilizzare ciò che abbiamo nella nostra dispensa. Vediamo di cosa si tratta e come utilizzarli.

Ecco gli ingredienti della dispensa per lucidare lavello e rubinetto:

  • una soluzione di acqua e sale da strofinare con una spugna morbida;
  • pezzi di pomodoro e limone da passare su lavello e rubinetto;
  • un pezzo di carta da forno, da sfregare che poi lascerà anche uno strato protettivo.

Ricordiamoci che la pulizia quotidiana ci rende il lavoro meno impegnativo basterà anche un normale detersivo per i piatti, un panno morbido o una spugna, per mantenere pulito e lucido il lavello ogni giorno.

La cosa importante è asciugare il lavandino e il rubinetto, con un telo morbido, dopo ogni uso, in modo da evitare che l’acqua che resta sulla superficie possa opacizzare il lavello.

Raffaella Lauretta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *