Trucco di igiene: cosa non pulisci mai ed invece dovresti

Trucco d’igiene: cosa non pulisci mai ed invece dovresti proprio farlo? L’oggetto in questione è un insospettabile. Avete indovinato?

trucchi d'igiene: cosa non pulisci mai e invece dovresti
porta di casa ( da pixabay)

Che si sia o meno fissati con le pulizie, il buon senso ci dice sicuramente che l’igiene è la prima cosa. A nessuno piacerebbe vivere in un ambiente sporco e maleodorante. Il livello poi di precisione e pignoleria dipende da ognuno: c’è chi non va a dormire se sa che le mattonelle dell’anfratto del salone non brillano ciascuna di luce propria e chi invece, troppo pigro dopo la cena per caricare la lavastoviglie, lascia nel lavello una pila di piatti, sino- nel migliore dei casi- all’indomani mattina. Nel peggiore dei casi…non pensiamoci.

Ognuno poi, insomma, per quanto riguarda la casa, ha le sue belle manie o, di contro, non le ha per nulla. Eppure, nell’ultimo anno abbiamo imparato dolorosamente quanto possa far la differenza un ambiente pulito e sterile da un altro invece meno controllato. Ecco qui quindi un oggetto che dovreste controllare perché potenzialmente una bomba di batteri.

Potrebbe interessarti anche-> usare il sale in casa: trucchi per non usarlo solo in cucina

Un trucco di igiene che potrebbe fare la differenza

trucchi d'igiene: cosa non pulisci mai e invece dovresti
pulizie ( da pixabay)

Scommetto che nessuno di voi ci è arrivato. Vedrò di darvi qualche indizio: le portiamo dietro ogni volta che usciamo, abbandonate nella borsa, nel marsupio o anche in tasca. Le poggiamo su tavoli, banconi, in macchina e abbiamo l’ansia perpetua di lasciarcele anche su quei tavoli e banconi. Le tocchiamo e maneggiamo tutti i giorni, più volte al giorno, con le mani quasi mai lavate. Avete indovinato? Sono le chiavi: siate sinceri. Chi di voi ha mai pensato di lavarle?

Il suggerimento è di seguire questa procedura. Levate l’eventuale portachiavi e lavatelo a seconda del materiale: per questo dovrete cavarvela da soli. Mettete le chiavi in una ciotola con del detersivo per piatti, pulitele magari aiutandovi con un vecchio spazzolino. Smuovetele un po’ nell’acqua e poi asciugatele bene. A quel punto, inumidendo un panno con dell’alcool, potrete anche sterilizzarle per essere davvero sicuri di aver eliminato tutti i germi.

Potrebbe interessarti anche-> Grembiule e tempera: come lavare la pittura dagli abiti scolastici

Adesso abbiamo un paio di chiavi più pulite e noi saremo più al sicuro.

Serena Garofalo

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *