Buccia di Limone: tre usi che non credevi in cucina

Buccia di limone: perché buttarla via? Ci sono tre usi che ne puoi fare in cucina e che non avresti creduto. Ecco quali sono.

come usare la buccia di limone
limone, menta, zenzero (pixabay)

Noi buttiamo tutto: buttiamo con una facilità incredibile e, considerata qualche eccezione, ricicliamo molto poco. Non lo facciamo per non volontà ma per ignoranza: di riciclare le cose spesso non conosciamo modi e quindi crediamo che le cose siano destinate ad esser cestinate subito dopo aver esaurito la loro prima vita.

Le vie del riciclo, però, anche se non lo immaginiamo neanche, sono infinite: e spesso arrivano in punti incredibili. Oggi tratteremo proprio di una maniera di riciclare inaspettata che può aiutarci in piccole cose in cucina e ci farà sentire più rispettosi dell’ambiente. Sicuro quello non guasta mai.

Stiamo parlando della buccia di limone: quante volte, dopo averlo spremuto fin quando possibile, gettiamo via tutto? Sbagliamo perché in realtà, quello che cestiniamo, potrebbe tornarci assai utile. In che modo? Vediamo.

Ti potrebbe interessare anche-> olio essenziale al limone, come prepararlo in casa

Ecco come usare una seconda volta la buccia di limone in cucina

come usare la buccia di limone
buccia di limone (da pixabay)

Ci sono almeno tre modi, tutti e tre molto utili.

  • Il primo modo, cubetti di ghiaccio aromatizzati al limone. Prendete le bucce e passatele sotto il getto d’acqua in maniera accurata. Prendete la vostra formina del ghiaccio e infilate in ogni fessura una buccia. Se non c’entra, potete provare a tagliarla più piccola. Riempite d’acqua e congelate; avrete ottenuto dei cubetti al gusto limone che potete usare per dare un tocco in più alle vostre bevande frizzanti.

Ti potrebbe interessare anche-> se il bucato in lavatrice è rovinato dai pelucchi: tre soluzioni

  • Il secondo modo, olio di oliva aromatizzato. Il funzionamento è simile al primo caso: dopo aver sciacquato le bucce, lasciatele in un barattolo d’olio o nella bottiglia. Lasciate insaporire per qualche giorno. Filtrate l’olio per togliere le bucce: vi sarà rimasto un ottimo olio al limone.
  • Il terzo modo, profumatore per il frigo. Spesso, nel nostro frigo, i sentori dei cibi si mescolano fino a creare odori non piacevolissimi. Mettete in un padellino delle bucce di limone, un po’ di vaniglia e un po’ di rosmarino. Fate bollire e avrete ottenuto un ottimo profumatore.

Serena Garofalo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *