Orchidee, come fare per proteggerle dal freddo: qualche trucco

Le orchidee sono fiori tanto belli quanto delicati, e specialmente con l’abbassamento delle temperature possono rischiare facilmente di seccare. Cosa fare.

Orchidee come proteggerle dal freddo
Orchidee come proteggerle dal freddo Foto dal web

Orchidee, uno dei tipi di fiori più belli che ci siano in assoluto. In tanti fra noi ne hanno degli esemplari in casa, fuori al balcone o sul davanzale. Ora che c’è il freddo cosa bisogna fare per poterle proteggere?

L’importante è sempre tenerle esposte alla luce del sole, ma ora bisogna fare attenzione a due fattori: le orchidee, così come i fiori e le piante in generale, devono stare ben alla larga da termosifoni, camini, stufi ed altre fonti di calore.

E poi bisogna proteggerle dalle temperature rigide dell’autunno e dell’inverno, specie se restano esposte all’esterno. Gli sbalzi climatici possono essere letali per le piante.

Limitandoci alle stesse orchidee, è bene sapere che la temperatura consigliata per la loro conservazione è compresa tra i 18 ed i 22 °. Nei periodi più freddi dell’anno si consiglia di tenerle in casa, come detto ben lontano da qualsiasi fonte di calore.

Orchidee, qualche semplice trucco per tenerle vive anche col freddo

Foto dal web

Anche gli spifferi e le correnti negli ambienti domestici però possono avere degli effetti negativi. A questo scopo sarebbe quindi spostarle da finestre e davanzali, nonostante abbiano bisogno della luce del sole. Certo è che in inverno la nostra stella non irradia raggi sufficientemente forti.

Potrebbe interessarti anche: Test della personalità: scopri la chiave della felicità in pochi secondi FOTO

Allora possiamo ovviare a ciò mettendo una bella lampada accanto ai nostri bei fiorellini. Questo dovrebbe essere sufficiente a tenerli bene illuminati evitando al contempo di sottoporli ad un riscaldamento eccessivo.

Quando poi torneranno le temperature miti della primavera potremo provvedere ad esporle di nuovo all’esterno oppure a posizionarle in prossimità di finestre e di davanzali. Una cosa importante è sempre quella di evitare di tenere i fiori e le piante in generale dalle camere da letto ed in generale dagli ambienti che utilizziamo con cadenza quotidiana per dormire.

Potrebbe interessarti anche: Love is in the air, anticipazioni del 9 ottobre 2021: Eda distrutta

Potrebbe interessarti anche: Beautiful, anticipazioni 9 ottobre 2021: Steffy trovata semincosciente

Questo perché di notte le piante compiono il processo inverso che mettono a segno di giorno. Nelle ore diurne le piante assorbono anidride carbonica per produrre ossigeno, mentre di notte avviene il contrario. Ed anche se entrambi i processi avvengono in quantità esigue singolarmente, si consiglia comunque di evitare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *