Alimentazione: non è importante solo cosa mangi ma anche quando lo fai

Alimentazione: è vero che bisogna scegliere con cura le cose di cui ci nutriamo ma è anche vero che contano anche gli orari in cui mangiamo

alimentazione, questione di orari
misura girovita (pixabay)

Un’ alimentazione sana è di fondamentale importanza per una vita che sia salutare. l’alimentazione però, lo sappiamo bene, non è solo una questione scontata di alimenti ma coinvolge molto altro: per avere uno stile di vita sano occorre muoversi, fare sport e anche mangiare a certi orari, ed evitarne invece altri.

E’ complesso, nessuno lo ha mai negato: non a caso si parla di educazione alimentare. Bisogna infatti interiorizzare un vero e proprio modus vivendi: e ciò si può fare solo con la conoscenza, l’educazione e il resto.

Ti potrebbe interessare anche-> Profumare casa in Ottobre? Ti basta della mela e un po’ di arancia

Alimentazione, è una questione di orari giusti

alimentazione, questione di orari
Colazione (pixabay)

Quante volte ci abbandoniamo alla malsana pratica dello spuntino compulsivo, magari in ufficio? Mangiare lontano dai pasti è un passo nel baratro: danni permanenti non solo alla linea ma anche dannoso per le nostre attività quotidiane che ci ritroviamo ad affrontare senza troppa regolarità, magari senza zuccheri, o magari con troppi zuccheri. Inoltre, così facendo si corre il rischio di diabete e pressione alta.

Ti potrebbe interessare anche-> Ortaggio invernale sottovalutato ma molto utile per muscoli e pressione

Senza parlare della ancor più diffusa abitudine del salto della colazione. Sulla rivista Circulation  compare uno studio  realizzato dalla American Heart Association  che dimostra che le persone che saltano abitualmente la colazione hanno un rischio più alto di contrarre malattie cardiache e cardiovascolari. Le percentuali infatti crescono del venticinque percento. Inoltre, saltare la colazione inficia sul normale rendimento scolastico e lavorativo.

il Brigham and Women’s Hospital di Boston (USA) ha condotto una ricerca a questo proposito, su un campione di volontari. Chi mangia a orari non canonici è più esposto ad obesità: è stato appurato che chi pranzava dopo le 15, tendeva a mettere peso più facilmente. Pranzando tardi, infatti, si ritardava anche la cena.

Serena Garofalo

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *