Ciclamini, particolari e curiosità: tutto quello che bisogna sapere

Ciclamini, fiori particolari di una pianta ideale e rigogliosa. Il merito è la sua resistenza alle basse temperature: cosa bisogna sapere.

ciclamino
Ciclamino (Foto di BiZay Sunuwar da Pexels)

L’arrivo dei primi freddi tende a scoraggiare coloro che amano fiori e piante, specialmente se si tratta di arricchire il proprio balcone: l’abbassamento delle temperature demoralizza gli appassionati perchè non sanno con precisione quali piante e che tipologie di fiori reperire. I dubbi crescono, ma per far fiorire certezze è necessaria soltanto una buona dose di pazienza e qualche informazione utile: nella mezza stagione, ad esempio, consigliassimo è il ciclamino proprio per la sua proverbiale resistenza al freddo.

Leggi anche – Salvia: tutte le proprietà, i benefici e come si può utilizzare

Ciclamini, differenze tra interno ed esterno: come curare al meglio la pianta

ciclamino
Ciclamino (Foto di Uriel Mont da Pexels)

Esistono, però, due tipologie dello stesso fiore: una da esterno e l’altra da vaso. La pianta della seconda tipologia – quella indoor, diciamo – presenta fiori più grandi e colori accessi, ma ha bisogno di tanta luce. Cosa che il ciclamino da esterno ha già in dotazione, poiché è totalmente esposto alla luce naturale. È necessario, però, evitare il calore eccessivo e le correnti d’aria, nocive per il ciclamino che soffre gli sbalzi climatici e rischia di indebolirsi.

La temperatura ideale è attorno ai 5 gradi (per gli esterni), mentre 10-15 per l’interno della casa. Consigliabile posizionarlo nella stanza più luminosa, arieggiata, ma senza troppi sbalzi di temperatura. Allora il ciclamino diventerà un valore aggiunto in ogni appartamento: è abituato a restituire tutto ciò che riceve. La cura che mettete nell’accudimento torna indietro sotto forma di colore e profumo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *