Frammenti di vetro nell’insalata: rischiosa per la salute

Il Ministero della Salute ha segnalato un lotto di insalata canasta e cappuccia dopo aver rilevato dei frammenti di vetro al loro interno.

vetro insalata
(Foto Pexels)

Una brutta sorpresa per un lotto di insalata canasta e cappuccia. Il Ministero della Salute ha segnalato il ritiro di questi due ortaggi per via della presenza di frammenti di vetro pericolosi al loro interno. Un cliente ha debitamente avvisato l’Associazione consumatori che, in via precauzionale, ha disposto il ritiro del lotto di insalata canasta e cappuccia da tutti i supermercati.

Insalata contaminata da frammenti di vetro: pericolosa per la salute

Il Ministero della Salute ha ritirato da tutti i punti vendita un lotto di insalata canasta. Infatti, un cliente del supermercato in cui la verdura si trovava in vendita ha rinvenuto dei frammenti di vetro al suo interno. Una volta constatata la brutta sorpresa, ha debitamente segnalato la presenza di corpi estranei nell’ortaggio all’Associazione Consumatori. In via precauzionale, vista la vicinanza di coltivazione, il Ministero ha predisposto il richiamo alimentare anche dell’insalata cappuccia, la quale potrebbe risultare ugualmente contaminata dai frammenti di vetro. Non è la prima volta che si rinvengono tracce di corpi estranei o presenza di allergeni non dichiarati relativi alla vendita di prodotti alimentari.

insalata ritiro
(Google Images)

Potrebbe interessarti anche: Richiami alimentari della settimana: insalata di riso, pasta, cracker, gelati, carne e pesce

Tutti i dettagli sul lotto di insalata ritirata

Allarme frammenti di vetro per un lotto di insalata canasta e, per vicinanza di coltivazione, cappuccia. Si avvisano tutti i grossisti e i supermercati di non vendere i prodotti contaminati e apporre le dovute segnalazioni per i clienti. Nonostante il rischio per la salute non sia alto, dato che dei frammenti di vetro potrebbero al massimo scheggiare i denti, si raccomanda di non consumare le due verdure contaminate. L’insalata in questione stata prodotta da Biocolombini Srl Soc. Agric., nello stabilimento di via Le Prata snc a Crespina, in provincia di Pisa.

Potrebbe interessarti anche: Esselunga ritira tre prodotti: presenza di frammenti di vetro all’interno

Il lotto di produzione è 8/10/2021 e il peso del volume dell’unità di vendita è 509 kg (509 kg venduti a grossisti/punti vendita e 21 kg venduti in vendita diretta presso lo spaccio aziendale). Il motivo del richiamo, come riportato dal Ministero della Salute, è: “presenza di corpi estranei (vetro) rinvenuti da un cliente all’interno del prodotto insalata canasta. Si
procede in via precauzionale anche con il richiamo del medesimo lotto per il prodotto insalata cappuccia, seppur non segnalato, vista la vicinanza di coltivazione.” 

Per ulteriori informazioni, consultare il sito ufficiale del Ministero della Salute.

Sophia Melfi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *