Tagliare il prato: ecco come farlo correttamente prima dell’inverno

Prima dell’inverno è molto importante dedicarsi alla cura del proprio giardino. Ecco, dunque, alcuni suggerimenti per tagliare il prato nel modo giusto.

prato
Prato (Foto di Matthias Cooper da Pexels)

Naturalmente sapete bene che l’erba del vostro giardino e del prato con l’arrivo del freddo può soffrire e diventare gialla. Nemici sono il gelo e la brina. Le piante e l’erba in inverno rallentano di molto la loro crescita, sospendono la fioritura per proteggersi e per ripartire più vigorose che mai con l’arrivo della primavera.

Tuttavia, sarebbe molto utile aiutarle a non soffrire inutilmente e soprattutto trattarle e proteggerle per cercare di non farle morire. Se per le piante ci sono degli accorgimenti specifici, ci sono anche per l’erba del vostro giardino, che non deve essere tagliata in inverno, ma prima, attuando una serie di azioni.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Quali bulbi piantare a ottobre: i segreti per un giardino fiorito e rigoglioso

Infatti, per tutelare il prato bisogna agire già in autunno. Bisogna tagliare l’erba ad un’altezza giusta, bisogna cercare di far respirare il terreno. Con una serie di accorgimenti, spiegati qui di seguito nell’articolo, vedrete che riuscirete a salvaguardare per bene il vostro prato in modo da vederlo pieno di vita con l’arrivo della stagione più calda.

Tagliare il prato: ecco come farlo correttamente prima dell’inverno

diserbante per la cura del prato
(foto pixabay)

Per quanto riguarda l’altezza dell’erba, questa non deve essere nè troppo alta ma nemmeno troppo bassa. Se dovesse essere troppo bassa, la formazione dei carboidrati di riserva non permetterebbe l’uso della luce solare per fare fotosintetizzare il prato. Questo potrebbe portarlo alla morte. Ma anche troppo alta non va bene. Dunque, deve essere 10 o 20% in più di quanto è in primavera e in estate. Erba fitta significa radici più profonde e protezione dal freddo. Per i tipi di erba diffusi in Italia l’altezza giusta si aggira attorno ai 6 cm.

Ma quando effettuare il taglio? Non c’è una data precisa perchè dipende dalla temperatura esterna. Dunque, sarebbe utile farlo quando durante il giorno iniziano ad esserci 13/15 gradi. Però, se l’erba del vostro prato supera i 10 cm bisogna comunque tagliarla. Smetterà, infatti, di crescere quando ci saranno circa 5 gradi, cosa che avviene solitamente tra dicembre e febbraio.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Manutenzione giardino in autunno: le cose fondamentali da fare

Infine, dovrete concimare il prato dopo il taglio in modo da rinforzarlo per l’arrivo della stagione fredda. Sarebbe utile un trattamento con alghe brune per la produttività. Inoltre, il prato avrà bisogno di potassio per le radici, ferro e altri microelementi. Meglio se utilizzate dei fertilizzanti a cessione programmata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *