Come pulire il tagliere di legno, il trucchetto infallibile fai da te

Come pulire il tagliere di legno? Vi sveliamo gli errori assolutamente da non fare ed un trucchetto per tenerlo pulito ed igienizzato senza rovinarlo

 tagliere di legno
Foto di RF._.studio da Pexels

Il tagliere è uno degli strumenti che non possono mai mancare in una cucina, anche in quelle in cui l’esperienza non è altissima o l’amore per i fornelli non è poi così forte. Anche chi è alle prime armi ha bisogno di un tagliare per affettare semplicemente il pane, i salumi, le verdure, fino alla frutta.

Tutti elementi che non hanno bisogno di grosse preparazioni ma che senza un piano di appoggio adeguato non fanno bene il loro “dovere”. Insomma in ogni momento il tagliere serve e anche a portata di mano. Ma vi siete mai chiesti come pulire quello in legno nel modo giusto? Vediamo alcuni consigli per non sbagliare evitando quelli che sono gli errori più comuni.

Potrebbe interessarti anche: Eliminare senza fatica la buccia della zucca: un metodo facile e veloce

Come pulire il tagliere di legno, i consigli

pane casereccio
(foto pexels)

Un tagliere il legno è uno degli elementi della cucina che merita più attenzione degli altri. Il legno è un materiale resistente ma delicato nello stesso tempo. Ecco perché è necessario pulirlo nel modo corretto. Il legno tende ad assorbire tutti i liquidi, l’acqua come i detersivi e successivamente tende a deformarsi. Proprio per questo non va mai inserito in lavastoviglie. In molti lo fanno ma non sanno che il tagliere in legno non avrà vita lunga a causa dell’acqua e del detersivo che lo rovinano dando il lasciapassare alla creazione delle colonie dei batteri.

Come procedere dunque? Certamente lavando il tagliere a mano e con i disinfettanti naturali che non intaccano il materiale. Ottimo è il succo di limone o anche l’aceto e il bicarbonato che come è noto sono sbiancanti e sgrassanti naturali. Ne servono veramente delle minime quantità da strofinare sulla superfice ed il tagliere sarà pulito, igienizzato e protetto a lungo.

Potrebbe interessarti anche: Frittura di pesce al forno? Ecco il metodo per farla

Ma c’è anche un altro trucchetto infallibile che può esservi utile. Se desiderate attuare una pulizia profonda sul tagliere in legno basta usare del sale marino ed il gioco è fatto. Come? Cospargete il sale sulla superfice e strofinatelo per bene insieme a del succo di limone. Lasciate riposare per un qualche minuto ed infine strofinate con olio minerale lasciando in ammollo il tagliere tutta la notte. Trascorso questo tempo basta asciugare e conservare il tagliere per il prossimo utilizzo, pulito, igienizzato e con la certezza di non averlo rovinato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *