Le migliori piante da tenere in acqua per abbellire casa: quali sono

Le piante coltivate in acqua sono più facili da gestire rispetto a quelle in terra, ecco le migliori per abbellire casa.

Pianta in vaso d'acqua
Pianta in vaso d’acqua (foto da Pixabay)

Abbellire casa propria comporta grandi soddisfazioni, soprattutto quando pensiamo di circondarci di verde. Le piante fanno sempre la loro figura, primo ché sono belle da vedere, e secondo perché rilassano alla vista. Un ottimo modo per contemplare Madre Natura stando comodamente in casa.

Non sempre però si riesce a far crescere le piante in spazi ristretti e all’ombra. Molte piante hanno bisogno di tante cure, di essere gestite con sapienza, senza dimenticare che non tutte possono restare in interni. Le piante coltivate in acqua però sono molto più semplici da gestire rispetto a quelle coltivate in terra.

Una pianta coltivata a terra ha bisogno di tanto spazio, di essere annaffiata di continuo, perciò comporta tanta pazienza. Una pianta in acqua dà invece più soddisfazioni. Tenendo una pianta in acqua, il problema dell’annaffiamento passa in secondo piano. È pur vero che l’acqua contenuta in un vaso tende ad evaporare, ma basta rabboccarla ogni tanto per tenere a bada la situazione.

Leggi anche→ Salvare le piante dal gelo: ecco alcuni consigli pratici

Le piante più facili da gestire in acqua

Pianta in vaso d'acqua
Pianta e fiori in vaso d’acqua (foto da Pixabay)

In acqua, inoltre, si protegge la pianta dall’attacco di eventuali parassiti, questo perché esistono meno parassiti che depongono uova in acqua rispetto che nel terreno. Ma cosa fare per iniziare a coltivare una pianta in acqua e abbellire subito la propria dimora? La cosa principale, ovviamente, è conoscere le piante e prendere quelle più adatte a questo tipo di coltivazione.

È possibile tagliare uno stelo della pianta e immergerlo in un vaso pieno d’acqua. Il vaso deve presentare il collo stretto, in modo tale che soltanto lo steli resti immerso in acqua e le foglie restino fuori. Va benissimo anche utilizzare una bottiglia al poto del vaso, anche se obiettivamente potrebbe risultare un po’ scomodo. Comunque, basterà riempire il vaso con acqua liscia, acqua piovana o acqua di rubinetto, meglio ancora se l’acqua di rubinetto è osmosi, quindi pura, per incominciare a portare un po’ di verde in casa.

Le piante migliori da coltivare in acqua per abbellire casa sono: il bambù della fortuna, che tutti noi conosciamo e che probabilmente abbiamo già in salotto. Il bambù è diviso in fasci che possono essere intrecciati o fissati insieme con un elastico. Qui interviene la fantasia del coltivatore, che può divertirsi ad intrecciarli a proprio piacimento creando forme diverse.

Il bambù è una pianta molto forte e che non necessita di grandi cure, ha soltanto bisogno di una luce forte ma indiretta. Il consiglio è quello di versare un po’ di fertilizzante organico liquido in acqua una volta a mese.

Un’altra pianta ottima da tenere in casa è il singonio, pianta rampicante che va potata ogni tanto per tenerla in ordine. I ritagli della potatura possono poi essere immersi in acqua per essere nuovamente coltivati. L’acqua del vaso va cambiata una volta al mese.

Poi abbiamo la pianta ragno, chiamata così perché fa germogliare piccole foglie e rametti che possono essere tagliati e immersi di nuovo in acqua per un’altra coltivazione. Si tratta di una pianta da interni che non necessita di grande luminosità.

La monstera adansonii è anch’essa una pianta da interni molto facile da gestire. Presta foglie traforate di forma particolare che tanto somigliano a dei cuori che si arrampicano lungo le pareti di casa, ma può anche essere inserita in vasi sospesi e crescere a cascata.

L’ultima pianta che consigliamo è la aglaonema, che può crescere perfettamente anche in penombra e che necessita di cure minime. Per coltivarla in acqua basta soltanto il ritaglio degli steli di circa 15 cm, che possono poi essere rimmersi in acqua.

Leggi anche → Rose: alcuni metodi per poterle conservare a lungo

Queste sono solo alcune piante facilissime da gestire e che possono essere coltivate in casa all’interno di vasi d’acqua. Non servono dispendi di energie, e nemmeno grandi attenzioni quotidiane per donare del verde alle proprie abitazioni. Ora, sistemare casa con le bellezze concesse da Madre Natura è più facile che mai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *