Spese di Natale, il 2021 si chiude con una mazzata: prepariamoci

È un vero e proprio salasso quello che ci attende per quanto riguarda le spese di Natale 2021 ormai alquanto vicine. Scattano rincari pesanti ovunque.

Spese di Natale 2021 la stangata è servita
Spese di Natale 2021 la stangata è servita Foto dal web

Spese di Natale, quelle relative all’anno 2021 saranno contrassegnate in negativo anche da un ulteriore fattore. Si tratta dei recenti rincari annunciati per quanto riguarda le bollette del gas e della luce, oltre che del rialzo del prezzo del carburante.

A renderlo noto è il Codacons, che parla di spese di Natale che si faranno sentire eccome sulle tasche degli italiani tra qualche mese. In totale la spesa complessiva stimata dovrebbe aumentare addirittura a cento milioni di euro in più rispetto allo stesso periodo del 2019.

Che rappresentò l’ultima finestra in assoluto di normalità prima dell’inizio dell’incubo rappresentato dalla pandemia. Gli aumenti delle bollette sono stati accompagnati anche dall’aumento della spesa per gli alimentari.

Sono infatti saliti i prezzi di olio, burro, farina ed altre materie prime. Una cosa che si dovrebbe fare sentire anche per l’acquisto dell’immancabile panettone. Tutte le marche presenti sul mercato presenteranno in maniera immancabile ed inevitabile un +20% dei prezzi rispetto alle spese di Natale del 2020.

Spese di Natale, gli aumenti colpiranno tutto e tutti

Foto dal web

E scopriamo come tutto sia collegato: l’aumento dei trasporti delle merci ha a che fare in maniera diretta con i rincari delle bollette e della benzina, che si attestano in generale su un aumento del 23-25% medio. Quindi anche carne, pesce, salumi ed altri generi alimentari presenteranno un prezzo ritoccato verso l’alto, di circa il 3%.

Potrebbe interessarti anche: Lavare piumini e giacche a casa, senza andare in lavanderia: ecco come

Stesso discorso che varrà per i botti di Natale e per gli addobbi in generale, oltre che per i prezzi di alberghi e di altri mezzi di spostamento come aerei e treni. Secondo l’associazione dei Consumatori alla fine la spesa complessiva degli italiani aumenterà ad un miliardo, 392 milioni e 370.000 euro

Potrebbe interessarti anche: Parmigiana di verza di Benedetta Rossi, secondo facile e di stagione

Potrebbe interessarti anche: Alimenti per superare l’ansia e lo stress: cibi che sciolgono la tensione

Una vera e propria stangata generale che riguarderà le tasche di tutti noi. Si spera che la situazione possa però volgere di nuovo al meglio per l’anno successivo. Le stime in merito all’uscita dalla crisi correlata alla pandemia parla di fine 2022 o metà 2023.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *