Semi di melograno: come piantarli per far crescere una bellissima pianta

È uno dei frutti tipici dell’autunno: il melograno è il simbolo della stagione e i suoi semi si possono piantare far crescere piante bellissime.

Melograno aperto
Melograno aperto (foto da Pixabay)

Il frutto di stagione più amato, simbolo dell’autunno stesso, il melograno, ricco di simbolismi risalenti alla cultura antica. Non a caso, una volta era associato al rito funebre e simboleggiava la pace ultraterrena per tutti i defunti. Ma è un frutto ricco di proprietà benefiche.

Il melograno è un frutto molto amato e davvero gustoso, particolare anche nella forma e nella consistenza. Una volta spaccato a metà, questa meraviglia della natura mostra i suoi semi luminosi e infuocati che hanno un sapore molto particolare. Ecco come piantarli per far crescere una nuova pianta.

Leggi anche → Spaghetti alle vongole: l’ingrediente segreto conosciuto da tutti gli chef

Crescere una pianta di melograno piantando a terra i suoi semi rosso fuoco

Vassoio con chicchi di melograno
Vassoio con chicchi di melograno (foto da Pixabay)

Succoso al punto giusto, il melograno è un frutto eccellente per la salute, ma non è solo un ottimo alimento. Si tratta di una bella pianta che cresce nei giardini e che decora balconi, terrazzi, finestre, con il suo splendido e lucente coloro infuocato. Ma come far crescere la pianta? Semplicissimo, basta interrare i suoi semi e seguire alcune regole.

Per prima cosa bisogna prendere il frutto e spaccarlo, prelevando al suo interno tutti i semi. Sciacquare i semi sotto l’acqua, in modo tale da togliere tutti i residui di polpa, tra l’altro buonissima e ricca di vitamine, rendendoli puliti. Una volta puliti, i semi vanno lasciati asciugare per un paio di giorni, dopodiché vanno piantati in terra o in vasetti a un centimetro di profondità. Bastano tre chicchi per far crescere una piantina, perciò distribuite tre semi ogni dieci centimetri.

Mi raccomando, cercate di piantare il melograno in punti soleggiati, ma al riparo dalle intemperie. Se avrete agito come si deve, in un mese e mezzo spunteranno i primi germogli. Se avete sotterrato i semi in piccoli vasi, il consiglio è quello di interrarli in vasi più grandi, perché i germogli crescono velocemente. La terra migliore per la cura del melograno è quella con pH 7,5.

A questo punto la vostra bella pianta crescerà settimana dopo settimana, ma ci vorranno mesi prima che produca i suoi frutti. La pianta del melograno cresce tanto e ha bisogno di spazio, mentre non occorre annaffiarla spesso, basta bagnarla un paio di volte al mese.

Leggi anche → Come difendersi dagli insetti autunnali: formule efficaci con prodotti naturali

Il melograno ha bisogno di luce diretta, se esposto in luoghi luminosi cresce forte e in salute, gradendo una temperatura mite che varia tra i 10 e i 25 gradi. Ma sopporta discretamente anche le gelate e le temperature sotto lo 0°. Una volta cresciuto, è possibile potarne i rami laterali a fine inverno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *