Profuma-ambienti? Superato; torna al metodo della nonna

Stanco dei soliti profuma-ambienti? Effettivamente ormai sono superati: prova il vecchio metodo della nonna: si fa in questa maniera

profuma-ambienti-
mandarini (pixabay)

Ora che le giornate sono uggiose e, tra solo qualche giorno, tornerà l’ora legale, molti di noi avranno già iniziato ad accendere i riscaldamenti in casa, per avere un ambiente accogliente e tiepido. Niente batte il tepore d’un nido sicuro quando fuori fa buio presto e il vento si fa sempre più gelido: insomma i termosifoni sono davvero una manna dal cielo quando le temperature scendono così tanto.

Oggi però voglio svelarvi una loro funzione ulteriore: quella di profumatori. Non serve, vi diciamo, fare grandi corse all’acquisto dell’ultima fragranza o del profumatore hi-tech. Torniamo piuttosto alla tradizione, che ci fa bene, e sicuro non sbagliamo mai.

Ecco quindi come profumare la casa con il metodo che tanto piaceva alle nostre nonne.

Ti potrebbe interessare anche-> Ammorbidente: su quali capi è consigliabile non usarlo

Profuma-ambienti secondo il metodo della nonna

profuma-ambienti-
termosifone (pixabay)

Ormai lo avrete capito, il nostro metodo riguarda gli agrumi. Questo periodo infatti è ricco di mandarini e arance. Non solo sono ottime per spremute e da mangiare dopo i pasti o per tappare la fame ma anche ad un altro fine.

A tutti sono note le proprietà salutari di questi frutti: ne facciamo scorpacciate non appena arrivano i primi raffreddori ed accidenti di stagione. Ma, quando li mangiamo, dovremmo provare a non buttare via le bucce.

Ti potrebbe interessare anche-> Ficus Benjamin: tutto quel che devi sapere su una delle piante più amate

Dovremmo provare infatti ad adagiarle sulla superficie dei nostri caloriferi: il calore scioglierà gli oli essenziali e questi, spinti dall’aria calda, si diffonderanno per tutta casa lasciando una gradevolissima fragranza agrumata e fresca.

Se invece non avete i termosifoni, ma non volete rinunciare a questo dolce profumo, potere fare un infuso da vaporizzare in uno spray.

Serena Garofalo

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *