Che freddo fa: proteggi così la tua Aloe Vera dall’Inverno

Con le temperature che si abbassano, ci chiediamo come difendere la nostra Aloe vera dall’inverno: più facile di quel che pensi

aloe-vera-freddo

Il freddo è la croce di chiunque abbia l’amore per le piante: come tutelare le nostre care, coltivate nel giardino, nell’orto, sul balcone dal freddo ormai dietro l’angolo? Ogni pianta ha una sua specifica. Oggi ci occupiamo di quella dell’aloe vera, una pianta proveniente dall’Arabia Saudita, e particolarmente apprezzata ovunque per le sue molteplici proprietà, curative ed estetiche.

Per quanto questi piccoli fusti si mostrino abbastanza solidi, necessitano anche loro di protezione dal freddo. Vediamo come fare.

Ti potrebbe interessare anche-> Come proteggere le piante in balcone in Inverno

Proteggi così la tua Aloe Vera dal freddo

aloe-vera-freddo
sezione trasversale di una foglia di aloe (pixabay)

Se abbiamo un’aloe in casa, sapremo sicuramente che ha bisogno nel modo più assoluto di un ambiente caldo e secco. Se la coltiviamo in vaso, il problema non si pone. Semplicemente la prendiamo e la portiamo dentro; l’ideale sarebbe trovarle un cantuccio accanto ad una finestra, dove può beneficiare dei raggi di sole diretti che le occorrono. Scegliete, quindi, una zona della casa che sia il più a lungo esposta alla luce. Inoltre, dobbiamo sapere che è la nostra piantina è in una sorta di “letargo” vegetativo. Crescerà più lentamente e quindi richiede meno energie: cerchiamo di dosare anche le annaffiature. Prima di dar l’acqua, controlliamo che il terreno non sia già umile. In caso contrario, potremmo causare danni alle radici.

Ti potrebbe interessare anche-> Gerani sempre rigogliosi e fioriti anche in Inverno: 5 infallibili segreti

Invece, se la nostra Aloe è in giardino, niente panico. Procuratevi un telo delle dimensioni giuste, che la copra per intero. E’ necessario che questo sia traspirante e trasparente, perché passi aria e luce. Ogni tanto controllate le foglie: se si fanno molli e appassiscono, abbiate cura di levarle via, perché la salute della pianta rimanga generalmente buona.

Serena Garofalo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *