Detrazione 100 euro a fine anno: come fare con solamente due documenti

C’è un modo per ottenere una detrazione di quasi 100 euro alla fine dell’anno semplicemente conservando due documenti. Ecco come fare.

soldi euro
Euro (Pexels)

Oltre a tanti soldi e tante tasse da pagare per tutte le famiglie italiane, può capitare anche che ci siano degli aiuti economici e delle detrazioni che lo Stato ha stabilito. Ci sono diversi bonus e diverse cose che si possono fare per riuscire ad avere un piccolo aiuto economico e molti di questi modi magari non li conosciamo.

Infatti, ci sono dei costi che poi ci verranno restituiti a fine anno tramite detrazioni. Due di queste sono molto semplici da ottenere, basta conservare due documenti e a fine anno potrete avere una detrazione di quasi 100 euro, sempre utile.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Bonus Caldaia, a quanto ammonta e come si applica

Una detrazione riguarda i nostri figli se praticano sport e l’altra per l’utilizzo dei mezzi pubblici. Se avete queste due situazioni ecco qui di seguito i dettagli su come fare per ottenere questo piccolo sconto a fine anno.

Detrazione 100 euro a fine anno: come fare con solamente due documenti

aumenti caffè e zucchero
soldi (pixabay)

Lo Stato prevede una detrazione del 19% per una spesa di 210 euro per ogni figlio che pratica sport se ha un’età compresa tra 5 e 18 anni. Per quanto riguarda, invece, l’altra detrazione, prevede sempre il 19% su una spesa che arriva fino ai 250 euro di abbonamento per i mezzi pubblici.

Dunque, se avete dei figli con l’età compresa tra i 5 e i 18 anni che magari hanno un abbonamento ai mezzi pubblici per andare a scuola e praticano anche qualche attività sportiva, potete avere una detrazione di quasi 100 euro a fine anno. Basta dimostrare queste due cose con i relativi documenti. Tuttavia, l’abbonamento ai mezzi pubblici può averlo qualsiasi persona all’interno del nucleo familiare.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Ecobonus auto 2021: si riparte da oggi, 27 ottobre. Cos’è e come utilizzarlo

Per le attività sportive basta dimostrare il pagamento tramite bollettino postale, bancario o ricevuta. Nel caso, invece, del trasporto con mezzi pubblici è importante sapere che si tratta di una detrazione se si ha un abbonamento: i biglietti giornalieri non contano. In questo caso basta conservare la ricevuta di pagamento dell’abbonamento e il titolo di viaggio. Con questi due documenti potete ottenere quasi 100 euro a fine anno. Un piccolo aiuto che non va di certo rifiutato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *