Come riscaldare il bagno senza termosifoni o stufette elettriche

In inverno, uscire dal letto e recarsi in bagno per prepararsi è un vero trauma: ecco come riscaldare velocemente il bagno senza termosifoni o stufette.

Tavoletta per regolare orari e temperatura del riscaldamento
Tavoletta per regolare orari e temperatura del riscaldamento (foto da Pixabay)

Quando giunge l’inverno si vorrebbe dormire a lungo, cullandosi sotto le coperte, nel dolce tepore del letto, e invece ci si deve recare in bagno per affrontare la giornata. Il passaggio tra caldo e gelo può essere traumatico, bisogna perciò riscaldare il bagno in breve tempo, ma come fare?

La questione riscaldamento di casa è delicata, il Governo ha messo in campo diversi incentivi per l’efficientamento energetico, venendo incontro alle famiglie attraverso diversi bonus. Riscaldare casa e risparmiare è diventato un vero enigma, una matassa da sbrigliare. Come riscaldare il bagno e le altre stanze velocemente, senza congelarsi, e consumare poco?

Leggi anche → Risparmiare acqua in bagno: come dare un calcio allo spreco con piccoli gesti

Riscaldare bagni e camere utilizzando alternative a termosifoni e stufette

Splendido bagno con vetrata sul verde
Splendido bagno con vetrata sul verde (foto da Pixabay)

Bisogna prima di tutto tener presenti l’isolamene termico e le dimensioni della propria abitazione. Esistono termoventilatori economici, utilissimi per scaldare ambienti di certe dimensioni, tra cui il bagno, appunto. Però consumano abbastanza, dai 1800 W a 2200 W, e non fanno risparmiare sulle bollette. Si calcola che stufette elettriche di media potenza facciano spendere circa 50 centesimo all’ora.

Che fare allora per riscaldare piccoli ambienti senza spendere cifre folli? La soluzione migliore, almeno così dicono gli esperti, risiede nel radiatore elettrico: consuma poco, circa 20 centesimi all’ora, e consuma circa 800 W. Uno strumento dotato di cronotermostato che consente di regolare accensione e spegnimento, in modo tale da potersi scegliere gli orari desiderati.

Lo si regola e va alla grande: basta scendere dal letto e recarsi in bagno, al mattino presto, trovandolo caldo e accogliente. Un sogno, vero? Oppure tornare da lavoro e trovare salotto o cucina caldi, pronti ad essere vissuti. Le nuove tecnologie vengono incontro alle nostre esigenze, aiutando l’ambiente a contrastare sprechi energetici e inquinamento. In questo modo vivremo meglio e risparmieremo sulle bollette.

Leggi anche → Arredare casa in modo creativo con le damigiane riciclate

Termosifoni e stufette elettriche sono ingombranti, il radiatore elettrico è economico e ottimizza gli spazi. Il pannello radiante a infrarossi è una soluzione davvero efficace per riscaldare le stanze, in particolare il bagno. Il pannello consigliato è quello da 400 W di potenza, perciò consuma davvero poco e riscalda alla grande, fino a cinque tanto il calore prodotto dai termosifoni. Una tecnologia modernissima che sta prendendo sempre più piede nelle nuove abitazioni, aiuta l’ambiente e il consumatore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *