Il cane spesso inclina la testa: ma perchè lo fa? La risposta della scienza

Una delle meravigliose espressioni dei cani è quella di inclinare la testa da un lato. Ma perchè il cane fa così? Arriva una risposta dalla scienza.

cane
Cane che inclina la testa (Foto di Alotrobo da Pexels)

Se avete un cane in casa con voi, spesso vi sarete imbattuti in tante sue buffe espressioni, senz’altro, ma in una in particolare. Si tratta di quando il nostro amico a quattro zampe ci guarda e inclina la testa da un lato. Con quegli occhi dolci ci guarda e sembra che stia cercando di capire meglio che cosa abbiamo detto o stiamo dicendo.

Quello è il momento in cui sembra esserci più comunicazione tra noi e loro, ma esattamente perchè il cane fa quell’espressione? Perchè inclina la testa in quel modo? Un gruppo di ricercatori dell’università di Budapest hanno provato a dare una risposta.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Perchè il cane piega la testa quando parliamo? Ecco la risposta

Secondo loro potrebbe essere una reazione del tutto istintiva nei cani domestici che reagiscono ad un suono in particolare che ricorda loro qualcosa. Insomma, inclinano la testa come reazione a parole che attivano in loro dei ricordi specifici. Spesso capita, infatti, con il loro nome e con l’oggetto che preferiscono per giocare. Ma ecco qui di seguito tutti i dettagli.

Il cane spesso inclina la testa: ma perchè lo fa? La risposta della scienza

Cane
Cane (Foto di Melissa Jansen van Rensburg da Pexels)

Come spiegato dal team, ci sono alcuni cani che riconoscono più facilmente il nome degli oggetti dopo poche ripetizioni. Gli animali in grado di riconoscere queste “etichette linguistiche” vengono chiamati GWL (gift word learner). Ecco che cosa hanno spiegato i ricercatori dopo aver condotto degli esperimenti volti a spiegare questa espressione dei cani:

Prima di condurre questo studio ci aspettavamo che i cani GWL inclinassero la testa più spesso dei cani normali, visto che tale azione è legata al riconoscimento di uno stimolo uditivo noto. E infatti la nostra ipotesi si è rivelata corretta.

Per lo studio sono stati selezionati 40 cani domestici, di cui 33 addestrati in modo normale e 7 addestrati in modo da riconoscere i nomi degli oggetti. Il primo esperimento vedeva la richiesta dell’uomo al cane di andare a prendere l’oggetto pronunciato in una stanza piena di giocattoli. Questo test è stato ripetuto diverse volte al mese per 3 mesi. Chi ha superato questo primo esperimento è passato poi al secondo.

Nel secondo esperimento i volontari hanno iniziato a mostrare ai cani dei giocattoli nuovi. Il numero degli oggetti variava da cane a cane e il range era compreso fra i 2 e i 13 giocattoli nuovi. A turno e in maniera casuale, ogni giocattolo è stato richiesto al cane per due volte. Nell’ultimo esperimento, invece, i cani hanno avuto a disposizione 7 giorni per imparare i nomi di 6 nuovi oggetti nella prima fase e altri 7 giorni per impararne altri 12 nella fase due.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Cane e gatto: chi è più intelligente? La risposta della scienza

I risultati per i ricercatori sono stati soddisfacenti e in linea con quello che si aspettavano, come hanno dichiarato. Ma serve più tempo e maggiori studi, perchè in questo test la maggior parte dei cani erano Border Collie.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *