Pizza Fritta: la ricetta consigliata da Alessandro Borghese

Pizza fritta:il classico napoletano rivisitato dallo chef Alessandro Borghese. Una bontà duplice da non perdere assolutamente.

Pizza fritta Alessandro Borghese
pizza fritta (gettyimages)

Se già il piatto considerato è una bontà, come la pizza fritta napoletana, partiamo in vantaggio. Mettiamo poi che uno chef con la maiuscola decida di dare la propria versione: il successo è assicurato. Seguiamo quindi la ricetta di alessandro borghese della pizza fritta e prepariamoci ad assaggiare un manicaretto.

Ti potrebbe interessare anche-> Come ottenere lo spid: guida passo passo all’identità digitale

Pizza fritta napoletana, il classico napoletano rivisitato da Borghese

Pizza fritta Alessandro Borghese
Alessandro Borghese (gettyimages)
  • 500 g farina bianca “00”
  • 300 g acqua
  • 10 g lievito di birra
  • 10 g sale
  • 1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva
  • 8 broccoletti siciliani
  • 8 salsicce luganeghe
  • 1 acciuga
  • Crema spalmabile alla nocciola q.b.
  • Foglie di basilico q.b.
  • Stracchino q.b.
  • 1 spicchio di aglio in camicia
  • Pomodorini q.b.
  • Sale e pepe q.b.
  • Olio extravergine d’oliva q.b.

Ti potrebbe interessare anche-> Mele in teglia, per un dessert super facile a prova di principiante

Per prima cosa dobbiamo unire farina, olio, lievito sciolto in acqua, sale ed acqua a filo aiutandoci magari con un’impastatrice.  Mettiamolo in una ciotola infarinata e lasciamolo riposare tra le tre e le quattro ore in un ambiente umido che abbia temperatura costante di 24 centigradi.

Nel mentre preoccupiamoci dei condimenti: tagliamo i pomodorini e condiamoli. Facciamo anche saltare i broccoli in padella, unendo anche le salsicce e le acciughe, se piacciono.

Passate le ore sopra indicate, crea delle palline di impasto e friggile, così che in superficie diventino dorate. Condisci la tua pizza fritta con i pomodorini e un cucchiaio di stracchino. Per la versione ripiena invece, riempila da un lato dei broccoletti e delle salsicce con le acciughe, chiudendola con la parte di impasto rimasta libera. Friggi nell’olio.

Una volta che anche queste avranno un colorito dorato, con una schiumarola togli dall’olio. Servi con della carta da pane e qualche fogliolina di basilico.

Serena Garofalo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *