Clafoutis, dalla Francia con furore: il dolce che conquisterà le vostre tavole

Mai sentito parlare di Clafoutis? L’ottimo dolce francese che amerai e che imparerai a preparare in men che non si dica. Iniziamo!

clafoutis
clafoutis (pixabay)

Scommettiamo che nel vostro ricettario non compare la voce “clafoutis“: è un dolce francese dall’antica tradizione che vale la pena di provare. E’ originario del Limosino e il suo nome viene dall’occitanico da “Clafir” che vuol dire riempire. La ricetta originale prevede una base di ciliegie ma qui vi abbiamo suggerito la variante all’uvetta e alle mele.

Ti potrebbe interessare anche-> Detersivo per lavatrice direttamente nel cestello: vantaggi e svantaggi

Clafoutis, la ricetta francese che amerete

clafoutis
clafoutis alla mela (pixabay)
  • 100 ml di latte
  • 100 ml di panna liquida fresca
  • 2 cucchiai di brandy
  • buccia grattugiata di limone
  • buccia grattugiata d’arancia
  • zucchero a velo
  • 3 uova
  • 100 gr di zucchero
  • 100 gr di farina (con alcune varianti sotto indicate)
  • semini di vaniglia
  • Ovviamente mela e uvetta (oppure la frutta che preferite)

Ti potrebbe interessare anche-> Pane vegetale un alimento povero di carboidrati semplice da fare in casa

Per prima cosa si parte dalle mele: si puliscono e si sbucciano. Mettetele da parte: il consiglio è immergerle nel succo di limone perché non si anneriscano. Prendete il burro e ungete un tegame bello grande. Aggiungete le mele e parte dello zucchero, finché le mele non saranno diventate morbide, pur senza sfaldarsi. Prendete l’uvetta e mettetela in ammollo nel brandy: strizzatela ad immersione compiuta e mettete via il liquore. Ovviamente potete scegliere un liquore a vostra scelta, come potete scegliere di non aggiungere nulla se avete dei bambini.

Prendete le uova e montatele, magari con delle fruste elettriche.  Aggiungi anche lo zucchero, i semini di vaniglia e i vari tipi di farina, quella zero e quella di mandorle. Aggiungete in più il sale, l’uvetta e il liquore.

Imburrate uno stampo per torte, decorare la superficie con mele e uvetta e infornate a duecento gradi per 40 minuti.

Serena Garofalo

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *