Termosifoni accesi di notte: un grave errore da non commettere, i motivi

I motivi per cui dovreste spegnere i termosifoni anziché lasciarli accesi di notte: un grave errore per la vostra salute. 

termosifoni accesi
(Pinterest, Ristrutturaconmade.it)

In inverno, può capitare di tenere i termosifoni accesi per tutta la notte. Questo tuttavia potrebbe essere un grave errore da non commettere per salvaguardare la nostra salute. Al fine di garantire un buon sonno, dovreste impostare i termosifoni ad una temperatura specifica. Vediamo di cosa si tratta.

Termosifoni accesi di notte: notti insonni per il troppo caldo

Ci sono tante condizioni che possono influenzare la qualità del nostro sonno: lenzuola pulite, luce che entra dalle finestre, morbidezza del cuscino, tipo di materasso e in ultimo la temperatura della stanza in cui dormiamo. Quest’ultima è fondamentale e influenza in maniera positiva o negativa il nostro organismo. Nelle stagioni più fredde, è quasi automatico aumentare la temperatura dei termosifoni e spesso lasciarli accesi anche di notte. Tuttavia questo potrebbe rappresentare un grave problema per la nostra salute. Tenere i riscaldamenti accessi può disturbare il sonno e, inoltre, una temperatura troppo elevata manda un segnale di risveglio al nostro corpo interrompendo il riposo.

termosifoni
(Pinterest, vtwonen.it)

Potrebbe interessarti anche: Dormire bene senza assumere sonniferi grazie a un ingrediente naturale

Il motivo per cui dovreste spegnere i termosifoni di notte

Il motivo per cui tenere il riscaldamento acceso di notte risulta dannoso per la nostra salute è semplice: influisce negativamente sulla nostra regolare temperatura corporea. Di norma, la temperatura interna di un essere umano si aggira intorno ai 37°, con qualche minima variazione nel corso della giornata. Verso la fine del giorno, raggiunge il suo picco per poi diminuire tra le 4 e le 5 di notte. L’abbassamento della temperatura corporea è fisiologico e coincide con il passaggio dalla veglia al sonno. E’ necessario per poter dormire bene, dato che il freddo ha un effetto vaso costrittore, ovvero rallenta la circolazione sanguigna.

Potrebbe interessarti anche: Fette di limone sul comodino: 5 benefici per un sonno perfetto

Grazie a questo effetto, ci si addormenta prima e si garantisce una buona qualità del sonno notturno. Se tenessimo i termosifoni accesi, la temperatura troppo elevata della stanza andrebbe ad influenzare e disturbare il sonno. La temperatura ideale della stanza per poter dormire serenamente è 18°, il corpo raggiungerà infatti la neutralità termica e sarà possibile addormentarsi senza difficoltà.

Sophia Melfi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *