Lavare i piatti: come farlo risparmiando sia a mano che in lavastoviglie

Ci sono alcuni modi di lavare i piatti sia con lavaggio a mano che in lavastoviglie che vi permetteranno di risparmiare moltissimo.

lavare i piatti
Lavare i piatti (Foto di cottonbro da Pexels)

Lavare i piatti è una delle faccende domestiche che ci porta via molto tempo. Poi arriva dopo aver gustato il pranzo o la cena, momenti belli e piacevoli che vengono interrotti da questo lavoro. Molte persone odiano lavare i piatti, sia perchè è un dispendio di energia personale, ma anche per i consumi elevati di acqua.

Tuttavia, sia nel lavaggio a mano che in quello in lavastoviglie possiamo usare dei piccoli accorgimenti in modo da risparmiare moltissimo sulla bolletta. Non soltanto questa sarà un po’ più leggera, ma nel nostro piccolo faremo qualcosa di utile all’ambiente risparmiando acqua, risorsa fondamentale, e usando prodotti più ecologici.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> I detersivi per i piatti peggiori sul mercato: quali sono e come scegliere il migliore

Qui di seguito, dunque, vedremo come fare con qualche pratico consiglio per risparmiare sia nel lavaggio a mano che usando la lavastoviglie. Per prima cosa dovete iniziare a pensare che usare la lavastoviglie non consuma più acqua o più energia del lavaggio a mano. Questa è una convinzione errata, soprattutto con i modelli che ci sono in commercio al giorno d’oggi.

Lavare i piatti: come farlo risparmiando sia a mano che in lavastoviglie

Fare detersivo per piatti con Bimby
Lavare i piatti (Screenshot da Facebook)

Lavaggio in lavastoviglie. La lavastoviglie per molte famiglie è diventata ormai indispensabile. Ma bisogna prendersene cura come ogni elettrodomestico e usarla il più correttamente possibile. Per questo bisogna sempre usare il programma adatto alle stoviglie presenti e allo sporco. Quando si può, occorre usare i lavaggi rapidi e a basse temperature. In questo modo si può risparmiare sia acqua che energia. Inoltre, ricordatevi di posizionare tutto nello spazio apposito e non sovraccaricarla.

Si possono usare anche detersivi e brillantanti ecologici fatti in casa. Ad esempio, potete utilizzare una miscela di bicarbonato di sodio, sempre un prezioso alleato, con sapone liquido ecologico. Per il brillantante, invece: fate sciogliere 200 grammi di acido citrico in 800 grammi di acqua distillata.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Lavastoviglie, come pulire il cestello nel modo giusto: il metodo

Lavaggio a mano. Invece di far scorrere sempre l’acqua, riempite il lavello e mettete le stoviglie in ammollo con un po’ di detersivo. Questo scioglierà lo sporco e per le macchie più difficili potete usare le spugnette, magari quelle green in fibra naturale e legno, in modo da poterle poi mettere nel contenitore dell’umido per essere riciclate.

Anche qui potete fare un detersivo ecologico in modo da contribuire all’ambiente evitando prodotti chimici. Mescolate insieme aceto di vino bianco, sale, acqua e succo di limone. Sarà un perfetto sgrassatore. Oppure potete usare anche aceto, limone, sapone di Marsiglia, oli essenziali.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *