Perdere peso dopo i 40, è possibile: come allenarsi senza stress

Perdere peso dopo i 40 anni è possibile. Esiste un metodo di allenamento semplice ed efficace che consente di mantenere una forma fisica adeguata all’età.

(foto pixabay)

La forma fisica è importante, soprattutto con l’andare del tempo: gli anni possono perdonare le cicatrici, ma non le smagliature. Nel senso che trascurare il proprio aspetto e il proprio benessere può essere secondario se pensiamo alla questione estetica (del tutto soggettiva), ma sul piano salutare è sempre opportuno mantenersi al meglio. Proprio per una questione di circolazione e resistenza corporea: mens sana in corpore sano, detto ancora valido.

Soprattutto alla luce degli ultimi sviluppi: dopo i 40 si fa fatica, in tutto, anche nel mantenere un determinato tenore alimentare e un’adeguata prestanza fisica. Esistono dei metodi per mantenere un certo spessore e il perfetto equilibrio peso forma. Basta allenarsi ciclicamente. Non per forza con esercizi proibitivi. È necessario saper variare.

Leggi anche – Dieta senza fare palestra: ideale per persone pigre

Perdere peso, come fare dopo i 40: consigli utili

sudore
Foto da Pixabay

L’aerobica, infatti, prevede una reiterata attività di corsa: chi riesce a correre ogni giorno per mezz’ora/quaranta minuti immagazzina una rendita di energia che rende la nostra struttura adeguata e pronta per affrontare i segni del tempo. Affinché, però, vada via l’adipe in eccesso sulla pancia e non solo, occorre pianificare un giusto metodo di esercizio: la strategia capillare può essere la risposta migliore. Un adeguato rimedio alla smania di perdere peso senza un vero e proprio obiettivo. Passata la 30ina, infatti, è consigliabile correre, ma buttare giù calorie richiede uno sforzo in più.

Correre sì, ma in maniera diversificata: il metabolismo ha bisogno di una scossa, quindi non occorre puntare sempre e solo sulla velocità di corsa. Anche un passo marciato, talvolta, alternato alla corsa, può far bene. Anzi, secondo gli esperti, aiuta a spezzare l’allenamento e a dare nuove sferzate all’organismo e la propria capacità metabolica: prepararsi a fare tutto, cercando di uscire fuori dai soliti schemi. Abbattere la propria comfort zone partendo dai chili di troppo. Per perdere anche determinate certezze e, perchè no, trovare un nuovo equilibrio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *