Eliminare gli spifferi: tre trucchi economici alla portata di tutti

Ecco come eliminare fastidiosissimi spifferi da porte e finestre in modo semplice ed economico: i nostri trucchi funzionano!

eliminare spifferi
finestra con tenda (pixabay)

L’inverno è alle porte e, viste le temperature basse ormai, gli spifferi sono tutti fuorché piacevoli. Non solo quando ci colpiscono direttamente ma anche in linea generale perché possono raffreddare i nostri ambienti, nonostante i nostri sforzi di tenerli al caldo, magari accendendo i riscaldamenti. Senza contare lo spreco di energia a quel punto!

Come risolvere questo fastidioso problema? E’ in realtà molto più semplice ed immediato del previsto. Puoi risolverlo anche adesso, subito dopo la lettura dell’articolo. Scommettiamo? Vediamo quindi subito come ripararsi dagli spifferi di porte o finestre che sia.

Ti potrebbe interessare anche->  Come rimuovere lo smalto senza ricorrere all’estetista, tutti i passaggi da fare

Tre trucchi per eliminare gli spifferi

eliminare spifferi
finestra (pixabay)

 

Il primo comporta l’unico sforzo e l’unica spesa di comprare delle guarnizioni di gomma. Costano poco e si trovano agilmente in una qualsiasi ferramenta, anche quella sotto casa. Potreste ordinarla anche online, se proprio vi pesa. Applicate queste guarnizioni, quando le avrete, là dove c’è lo spiffero e colmate quindi lo spazio. L’unica cosa a cui badare è che queste guarnizioni non sono eterne e saranno soggette ad usura. Potete cambiarle nel tempo o comprarne di materiali più resistenti. In quel caso, il prezzo potrebbe salire.

Ti potrebbe interessare anche->  Come eliminare i cattivi odori dalla cucina dopo aver cucinato

Usate il polistirolo: insomma, in casa lo avrete, ormai è in ogni imballaggio. Vi basta ritagliare con un coltello affilato la porzione che vi serve per parare lo spiffero e poi porlo al di sopra. Volendo potreste anche rivestirlo con qualche vecchio tessuto, per abbellirlo un po’, fermandolo con dei colpi di spillatrice.  In ultimo, potreste usare la stoffa di vecchi cuscini, abiti o federe che non usate più.

Serena Garofalo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *