Abbinare i colori delle pareti: è semplice con questa breve guida

Finalmente casa nuova! Dubbiosi su come abbinare i colori delle pareti? Niente paura, non è mai stato così semplice come con questa guida

abbinare-colori-pareti
salotto (pixabay)

Contrariamente a quanto era avvenuto negli anni passati, il colore torna ad esplodere nel campo dell’interior design. Abbiamo conosciuto infatti la tendenza di scegliere, per le nostre case, un unico colore. Questo era solitamente un colore dalla tonalità neutra, come il grigio e il beige, che stesse lì senza troppe pretese.

Fortunatamente l’abbiamo superata: oggi non è considerato un azzardo scegliere palette più audaci che magari rappresentino anche i colori della nostra personalità. Alle volte, però, fare una scelta risulta complicato, specie per chi è a completo digiuno di qualsivoglia tipo di nozione che possa aiutarlo a scegliere meglio. Questa breve guida è qui per questo.

Ti potrebbe interessare anche-> Esercizi di respirazione per combattere l’insonnia: i migliori tre

Abbinare i colori delle pareti: consigli pratici

abbinare-colori-pareti
ruota dei colori (pixabay)

La regola generale è una: 60-30-10. Il 60 percento dev’essere occupato dalla tonalità principale o da qualche sua sfumatura. Solitamente si riferiscono a questa percentuale pavimenti, pareti, mobili. Il 30 percento è invece il colore secondario: dev’essere un colore diverso dal primo che crei profondità. Quel dieci invece è il dieci percento delle rifiniture: scegliete un colore in contrasto aperto che spicchi. Siate audaci!

Ti potrebbe interessare anche-> Vuoi conoscere i rimedi contro i punti neri? Te ne sveliamo alcuni a cui non potrai più rinunciare

Ovviamente, nella scelta dei colori i pavimenti e le pareti faranno la parte del leone. Se hai già a tua disposizione, mobili e accessori dai colori accesi, prediligi colori più tenui per il resto. Varrà anche il contrario: se non puoi rinunciare a colori forti per le tue pareti, fai in modo che più sobrio sia il colore dell’arredamento. Se rimani dubbioso sulle tonalità da scegliere, aiutati con la ruota dei colori: si tratta di un cerchio comprendente colori primari, secondari e terziari. Uno davanti all’altro sono i colori complementari.

Ricordati che, per abbinare un colore, si può procedere in tre modi:

  1.  Per contrasto: si, due colori che proprio non c’entrano. Indicato ai più creativi ma senza eccedere!
  2. Per equilibrio: palette diverse in perfetta armonia grazie alla sopracitata regola del 60-30-10.
  3. Chiaro-scuro: è una tecnica nata in Francia e prevede l’accostamento di diverse tonalità di uno stesso colore.

In più il colore dovrebbe essere scelto in base alla funzione per cui la stanza è adibita: colori soft e effetto relax per la camera da letto, colori vivaci per la cucina, blu e azzurro per il bagno, neutri invece per la sala.

Serena Garofalo

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *