Gli alimenti che non scadono mai (o quasi mai): elenco e conservazione

Gli alimenti che non scadono mai (o quasi mai), cibi praticamente inalterabili nel tempo. Scopriamo quali sono e come conservarli.

cioccolato
(Foto Pixabay)

Al giorno d’oggi, molte persone hanno preso la brutta abitudine di fare enormi spese, acquistare pacchi scorta, confezioni multiple per famiglie.

Purtroppo, però, non tutti i prodotti contenuti all’interno di queste confezioni hanno una lunga durata nel tempo.

Ci sono alimenti che deperiscono molto velocemente, per cui comprarne tanti è profondamente sbagliato. Esistono, però, altri alimenti che non scadono mai e di questi è possibile fare la scorta che desideriamo.

Vediamo nello specifico quali sono questi cibi e come devono essere conservati.

Alimenti che non scadono mai

Lo spreco alimentare è un problema che coinvolge la maggior parte dei Paesi più industrializzati del mondo. Per fortuna esistono alimenti che non scadono mai. Scopriamo quali sono.

Legumi in scatola
Legumi (Screenshot da Facebook)

Gli alimenti che non scadono mai, sono quei prodotti di cui non bisogna preoccuparsi della scadenza e che si possono conservare in credenza fin quanto ci pare.

Sono alimenti per i quali la stessa natura ha pensato di fornirgli antibiotici, antibatterici e antimicotici, ragion per cui non hanno bisogno di particolari attenzioni.

Si tratta di alimenti che, proprio per queste loro caratteristiche organolettiche, sono poco soggetti all’attacco di virus e batteri da mantenersi davvero molto a lungo, preservando tutto il loro gusto e le loro specifiche proprietà.

C’è da dire, però che per legge i produttori e le aziende devono sempre e comunque apporre delle etichette con una data di scadenza.

Tuttavia si tratta di una data apposta per pura formalità se si parla degli alimenti che andremo tra poco ad elencare.

Miele e cioccolato fondente

Sia il miele che il cioccolato fondente se conservati come si deve, mantengono inalterato il loro gusto e le caratteristiche organolettiche.

Sciroppo miele e cipolle ricetta contro tosse asma
Sciroppo miele e cipolle (Foto di Dagny Walter da Pixabay)

Il miele riesce a durare moltissimo perché contiene tanti zuccheri e poca acqua, questo lo protegge dall’attacco nocivo dei batteri. Talvolta tende ad indurirsi un po’ e a cambiare leggermente colore ma resta comunque buono da mangiare.

Addirittura alcuni archeologi hanno trovato nella tomba di un faraone del miele che risaliva a 3.300 anni fa, ancora commestibile.

Ciò che invece garantisce la lunga conservazione del cioccolato (solo quello fondente) è la lavorazione. Il temperaggio, indurisce la consistenza del cioccolato, cristallizzando il burro permette al cioccolato di conservarsi per oltre due anni.

Anche se ci troviamo di fronte ad una tavoletta con della patina bianca, non significa che il cioccolato è andato a male ma solo che ha subito degli sbalzi di temperatura.

Il cioccolato si può mangiare, anche se potrebbe però avere sapore leggermente diversi rispetto all’inizio e soprattutto consistenza differente.

Aceto

L’aceto classico, rosso o balsamico che sia è un liquido acido che si ricava dall’azione di alcuni batteri che, ossidando l’etanolo presente nel vino o in altre bevande alcoliche, non consentono ad eventuali altri batteri di moltiplicarsi, perciò non scade mai.

Al limite si potranno notare cambiamenti del colore e del gusto dell’aceto rosso, mentre il bianco non subisce variazioni di nessun genere.

Legumi secchi

I legumi secchi riescono a conservarsi molto bene e molto a lungo, essendo duri e privi di acqua. L’importante è tenerli in un luogo completamente asciutto e al riparo dalla luce, per fare in modo che non vengano attaccati da muffe o batteri.

Potrebbe interessarti anche: Gli alimenti surgelati o congelati scaduti, si possono mangiare? Consigli utili

Riso e amido di mais

Il riso conservato ben chiuso nella sua confezione ha di sicuro una lunga durata. È necessario gettarlo via solo se emana un odore simile a quello della vernice.

Anche l’amido di mais, utilissimo per addensare salse, zuppe, creme e per preparare varie torte, si conserva molto a lungo. Si tratta infatti di un ottimo alimento da tenere in dispensa.

Sale iodato e zucchero

Sale e zucchero sono immancabili in cucina e praticamente non scadono mai. Con il sale addirittura è possibile conservare più a lungo altri alimenti.

Come infatti, ha la capacità di assorbire l’acqua dagli alimenti. Questi alimenti privati dell’umidità diventano terreno non fertile per i batteri che proliferano grazie all’acqua.

Anche lo zucchero è in grado di fare le stesse cose, ovvero durare per anni senza andare a male e anche conservare meglio gli alimenti.

Potrebbe interessarti anche: Differenza tra consumarsi entro e preferibilmente entro: data di scadenza

Senape

La senape è una salsa a base di aceto, ragion per cui la sua durata nel tempo si capisce quanto possa essere lunga.

Una volta aperta dura almeno un anno. Se invece resta chiusa e ben conservata si mantiene anche per circa 3 anni, ed è proprio l’aceto a garantire questa lunga conservazione.

 Liquori

Liquori e distillati (whisky, tequila, rum…) non perdono con il tempo le loro caratteristiche originarie e non scadono mai. Lasciando il loro unico sapore inalterato.

Raffaella Lauretta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *