Colesterolo: a quale età iniziare a tenerlo sotto controllo?

Il colesterolo alto è un problema di moltissime persone. Ma quando iniziare a preoccuparsi e a tenerlo sotto controllo? La risposta.

Provette di analisi del sangue
Provette per analisi del sangue (Foto di Karolina Grabowska da Pexels)

Il colesterolo è un grasso presente nel sangue e nei tessuti. In parte è presente nel nostro organismo e in parte viene assunto attraverso quello che mangiamo. È fondamentale per la costruzione di cellule sane, ma quando il livello è troppo alto, questo impedisce la fluidità nelle vene e nelle arterie e rappresenta un fattore di rischio molto elevato.

Un italiano su tre ha il colesterolo alto e il colesterolo “cattivo” è alla base delle malattie cardiovascolari. Pensate che l’Osservatorio Epidemiologico Cardiovascolare ha rilevato che il valore medio si è alzato negli ultimi venti anni sia negli uomini che nelle donne. Avere il colesterolo alto, dunque, è passato da una percentuale del 20,8 al 34,3% negli uomini e al 36,6% nelle donne.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Malattie cardiovascolari e gli alimenti sconsigliati per le patologie del cuore

Il disturbo è provocato sicuramente da una dieta scorretta, ma ci possono essere anche fattori genetici. Ma quando iniziare a preoccuparsi e tenere sotto controllo questi valori? Ricordiamo che per farlo basta un semplice esame del sangue.

Colesterolo: a quale età iniziare a tenerlo sotto controllo?

analisi sangue
(Foto Pexels)

Se non si presenta alcun sintomo bisogna iniziare a tenere sotto controllo il livello nel sangue di colesterolo per gli uomini dai 40 anni e per le donne dai 50 e, in generale, dopo la menopausa. Ma ovviamente non è una regola che vale per tutti. Infatti, possono esserci casi specifici che hanno bisogno di un controllo dalla giovane età.

Ci sono dei fattori genetici che portano ad avere il colesterolo alto. Dunque, se è un fattore ereditato dai propri genitori allora sarà opportuno iniziare a tenerlo sotto controllo anche dai 30 anni. Inoltre, chi ha avuto problemi cardiovascolari o ha delle patologie, deve fare un controllo anche in età giovanile. Insomma, molto dipende dalle condizioni di salute di una persona.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Cosa non fare prima delle analisi del sangue

Serve solamente un esame del sangue e occorre controllare una volta all’anno. È importante considerare queste informazioni a livello generale, per ogni dubbio o per seguire le proprie esigenze bisogna consultare il proprio medico curante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *