Senso di gonfiore durante i pasti: esiste l’intolleranza al lievito?

Esiste l’intolleranza al lievito? In tanti danno la colpa a questo ingrediente, accusato di creare il fastidioso senso di gonfiore nello stomaco.

Lievito, realtà o leggenda
Lievito, realtà o leggenda (foto da Adobe Stock)

Esiste l’intolleranza al lievito? In tanti danno la colpa a questo ingrediente, accusato di creare il fastidioso senso di gonfiore nello stomaco, per questo evitano di assumere cibi che ne contengono. Il lievito è quasi indispensabile nelle ricette, tanto che è presente in tutte le cucine.

In ogni impasto è un ingrediente immancabile per accrescere il volume. Pane, pizza e altri buonissimi alimenti lo contengono, tanti però associano il senso di pesantezza sullo stomaco proprio al lievito. Ma è vero ciò che si dice? Scopriamolo insieme.

Leggi anche → Quanto conosci il tuo corpo? Piccoli gesti che facciamo senza saperlo

Il lievito fa gonfiare davvero o si tratta solo di una leggenda?

Elemento indispensabile in cucina
Elemento indispensabile in cucina (foto da Adobe Stock)

In realtà, come spiegano tanti medici e nutrizionisti, non c’è alcuna associazione tra il senso di gonfiore e l’assunzione di lievito nei cibi. Si tratta più che altro di una diceria popolare, alimentata da articoli e siti web che forniscono opinioni scorrette e senza basi scientifiche. In medicina, quindi, l’intolleranza da lievito non viene presa in considerazione.

Il lievito di birra o il lievito madre sono composti da funghi unicellulari che formano, una volta moltiplicati, delle vere e proprie colonie. Il lievito produce anidride carbonica e perciò fa aumentare il volume dell’impasto per preparare pane e pizza. I microrganismi prodotti da questa sostanza però, una volta entrati a contatto col nostro stomaco, vengono eliminati.

Senza contare che quando ingurgitiamo la pizza, ad esempio, non sappiamo che gli organismi del lievito sono già annientati a causa della cottura della pasta. La temperatura altissima della cottura li elimina sin dal principio, a differenza di quanto accade negli alimenti freschi, come yogurt o frutta, o anche birra. Anche in questi casi, però, i succhi gastrici prodotti dal nostro stomaco uccidono tutti i microrganismi.

Leggi anche → Pancia gonfia? Ecco 5 alimenti che aiutano a sgonfiarla

Perciò il mito è sfatato: il senso di gonfiore non è dato da questo ingrediente, ma dal carboidrato stesso. I carboidrati fermentano all’interno dello stomaco, rallentando la digestione, specialmente se conditi con troppo sale. La pizza contiene numerosi ingredienti salati e grassi che, mischiati tra loro, danno insieme il senso di gonfiore. L’accoppiata pizza-birra poi è micidiale per la fermentazione del cibo nel nostro stomaco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *