Cappotti tenuti chiusi nell’armadio: cosa fare e cosa usare

Cosa fare con i cappotti tenuti chiusi nell’armadio che adesso ci servono ma che non hanno un buon odore? Vediamo alcuni consigli pratici.

cappotti
Cappotti (Foto di mentatdgt da Pexels)

Dopo diversi tentennamenti ormai la stagione fredda è arrivata ed è il momento di tirare fuori dall’armadio quei vestiti pesanti e tutti i cappotti di cui avremo bisogno. Durante la primavera e l’estate sono rimasti chiusi nell’armadio e adesso possono risultare non proprio profumatissimi dopo tanto tempo al chiuso.

Ma allora che cosa si può fare per far andar via quella fastidiosa puzza di chiuso e per donare ancora un buon profumo come prima? Naturalmente la prima cosa da fare è tirarli fuori da scatoloni o sacchetti, aprirli per bene e metterli fuori all’aria fresca. L’aria e il sole agiranno già bene sui capi e faranno andar via quel fastidioso odore. Ma serviranno anche due o tre giorni.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Muffa sui vestiti: rimedi casalinghi per combattere questa evenienza

Nulla vi vieta di portarli direttamente in lavanderia, ma se volete risparmiare e pensare voi ai vostri cappotti ci sono una serie di cose molto semplici con prodotti naturali che potete fare. Ve le illustriamo qui di seguito come pratici consigli.

Cappotti tenuti chiusi nell’armadio: cosa fare e cosa usare

donna con cappotto
Donna con cappotto (Foto di Vlada Karpovich da Pexels)

Inoltre, per lavare i vostri cappotti a secco potete usare due prodotti: il borotalco e il bicarbonato di sodio. Il borotalco sarà indicato per quei tessuti delicati, mentre per il resto potete usare il bicarbonato. Dovete soltanto cospargere il cappotto con la polvere e lasciare agire per circa un’ora, senza acqua. Trascorso il tempo ripulitelo o con un aspirapolvere oppure con una spazzola. Vedrete che cattivi odori e macchie saranno scomparse.

Ma se non volete soltanto pulirli e igienizzarli, ma donare anche un buon profumo, allora sarà il caso di spiegarvi come poter fare un deodorante fai da te del tutto naturale. Per prima cosa prendete dell’acqua, 500 ml, e mettete 50 grammi di bicarbonato. Mescolate per bene, poi aggiungete 25 gocce di olio essenziale che preferite. Mettete tutto in un flacone spray et voilà: basterà soltanto spruzzare sul cappotto.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Buchi nei vestiti dopo il lavaggio? La colpa può essere della lavatrice e non solo

Un piccolo consiglio: se dopo aver spruzzato il profumo andrete a spazzolarlo per bene sia dentro che fuori il vostro cappotto profumerà ancora di più e sembrerà nuovo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *