Caduta dei capelli, ora frequente anche tra giovani e giovanissimi

Caduta dei capelli, ora ne soffrono anche i giovani e i giovanissimi. Non è più un problema che riguarda la terza fascia d’età: cosa è successo?

perdita-capelli-giovani-
ragazza con la piastra (pixabay)

Un’antica leggenda, ormai di questo si parla, raccontava di come l’avanzare dell’età fosse inquietantemente segnalato dall’inizio delle prime calvizie. Eccoli lì, vedevamo i nostri capelli spargersi drammaticamente sul pavimento, sulle spazzole e ci rimanevano in mano ogni volta che ci toccavamo il capo. Ora questa associazione non è più possibile farla: sempre più giovani tra i dodici e i 20 anni, e anche dopo, sperimentano questo fenomeno fin da subito.

Ora, i capelli hanno, tra le altre cose, un importante valore emotivo e psicologico: sono ciò, almeno così pensiamo, che ci rende belli, qualcosa che ci tutela, da cui ci sentiamo anche avvolti e protetti. Quando iniziano a cadere l’allarme è ovvio.

Ti potrebbe interessare anche->Emicrania: alcuni cibi possono dare sollievo diminuendo il dolore

Caduta dei più giovani, ora interessa anche ai giovani

perdita-capelli-giovani-
ragazza con cuffie (pixabay)

Perché però i giovani possono sperimentare questo fenomeno, se non si può, ovviamente, ricondurlo all’età avanzata?  Analizziamo qualche fattore che potrebbe illuminarci. Spesso, i ragazzi, con i capelli danno luogo a vere e proprie sperimentazioni casalinghe: tinture, decolorazioni e tagli drastici se non fatti  da mani sapienti e con prodotti sicuri possono danneggiare il capello e alterarne, alla lunga, la qualità, rendendolo debole e sfibrato.

Ti potrebbe interessare anche->I rimedi naturali contro le bruciature che tutti dovrebbero provare

Anche l’uso frequente della piastra danneggia i capelli, bruciandoli sin dalle radici. Spesso anche l’alimentazione fa danno: i ragazzi in età puberale spesso si lasciano andare ad alimentazioni sregolate, ricche di junk food e poche fibre. Anche questo causa l’indebolimento del capello.

Da non sottovalutare anche il fattore genetica: se in famiglia ci sono casi di alopecia, si può parlare di predisposizione del dna. Non abbiate paura, in tal caso, la situazione è sempre possibile: vi basta rivolgervi ad un esperto che saprà consigliarvi con quali prodotti trattare i vostri capelli.

Altra fonte non trascurabile è sicuramente lo stress: i nostri giovani sono più stressati di quanto non lo fossero i ragazzi di trent’anni fa. Spesso sono caricati di responsabilità e impegni nei quali furiosamente annaspano, rendendo ancor più in bilico un’età già tesa.

Altri fattori, spesso non considerati, sono il cattivo sonno e alcuni vizi, come quello del fumo e dell’alcool. Inoltre, la perdita dei capelli, potrebbe anche essere semplicemente un episodio sporadico, legato alla stagione.

Serena Garofalo

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *