Morbo di Alzheimer: i primi sintomi della malattia, come riconoscerli

Il Morbo di Alzheimer purtroppo è una malattia molto diffusa. Si può riconoscere, anche quello precoce, da una serie di sintomi.

alzheimer
Morbo di Alzheimer (da Adobe Stock)

Il morbo di Alzheimer è la più comune forma di demenza e di questi casi ne rappresenta dal 50 all’80%. Di solito questa condizione si manifesta dopo i 65 anni, ma possono esserci forme precoci che possono colpire prima di quell’età. Le donne sono i soggetti più colpiti- Le funzioni cognitive sono diverse tra uomo e donna e le donne corrono un rischio doppio rispetto agli uomini di sviluppare la malattia.

Ci sono alcuni elementi che possono aumentare il rischio di demenza e questi sono la depressione, malattie cardiovascolari, il diabete. Ma c’è anche un fattore genetico che è stato riconosciuto come predisposizione al morbo. Si tratta degli alleli specifici dell’Apolipoproteina E (APOE).

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Integratori di omega-3, apportano benefici ai malati di Alzheimer: quali sono

Tuttavia, questa malattia è piena e ricca di sintomi e si possono riconoscere da subito, anche nel caso si tratti di un’insorgenza precoce. Vediamoli qui di seguito.

Morbo di Alzheimer: i primi sintomi della malattia, come riconoscerli

alzheimer
Alzheimer (da Facebook)

I primi sintomi da ricercare quando si ha un sospetto di Alzheimer è il cambiamento di umore e di personalità. Capita in chi soffre del morbo che improvvisamente diventi furioso, ansioso, non si fidi di chi ha davanti. La persona malata, inoltre, inizierà a trascurarsi, non gestendo la propria salute, la cura di sè e non riuscirà a gestire i soldi. Infatti, insorgono presto problemi nell’affrontare attività quotidiane e portarle a termine.

Iniziano molto presto le difficoltà legate al ricordare dove si sono messi gli oggetti, ricordare che una cosa si è già fatta poco tempo prima, si ha difficoltà a ricordare nomi di luoghi, di cose e di persone. Fino ad arrivare alla perdita della memoria. Le persone affette da questa malattia sono spesso confuse e non riescono a concentrarsi.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> La nostra salute mentale passa per questi alimenti preziosi per il cervello

Subentrano difficoltà nel parlare, nello scrivere, ma anche a riconoscere delle immagini. Chi sta sviluppando il morbo, inoltre, smetterà all’improvviso di occuparsi di quello che ha sempre fatto, del suo lavoro in primis, ma anche delle sue passioni. Non si informerà più a riguardo e questo è un segnale di allarme molto importante. Riconoscere da subito questi sintomi e segnali è fondamentale per cercare di trattare questa condizione al meglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *