Baccalà fritto in pastella, una vera delizia di Benedetta Rossi

Baccalà fritto in pastella: come prepararlo in poche e semplici mosse con i preziosi consigli di Benedetta Rossi

Benedetta Rossi
Screen da video

Il baccalà fritto in pastella è una vera goduria. Una ricetta facile da preparare ed un piatto che accontenta tutti. Si tratta di una ricetta tipica della tradizione romana, tipica delle feste natalizie, soprattutto per arricchire le tavole del cenone della vigilia di Natale.

Un cuore morbidissimo e saporito all’interno e fuori una croccantezza ed un gusto che conquistano prima gli occhi e poi il palato. Un secondo piatto veramente saporito che può essere preparato in qualsiasi momento. Non servono grandi ingredienti ma solo acqua, farina e scorza di limone oltre al baccalà, un pesce semplice ma dalle grandi risorse come dimostra bene questa ricetta.

I filetti di baccalà vanno ammollati e dissalati, devono essere già pronti all’uso e l’acqua deve essere rigorosamente fredda e frizzate. Questo è il vero segreto per una pastella da numeri uno.

Baccalà fritto in pastella, la ricetta di Benedetta Rossi

Baccalà fritto in pastella
Screen da video

Ingredienti

  • 300 ml di acqua frizzante
  • 500 gr di filetti di baccalà ammollato e dissalato
  • Buccia di un limone grattugiata
  • 220 gr di farina
  • Olio per friggere q.b.

Potrebbe interessarti anche: Risotto al mascarpone e pepe rosa, come farlo cremoso con Benedetta Rossi

Procedimento

Per realizzare il baccalà fritto in pastella di Benedetta Rossi si inizia col preparare una pastella. Si versa l’acqua frizzante fredda in una ciotola, poi si aggiunge la farina poco alla volta e si mescola, con una forchetta, per far addensare. Infine si inserisce la buccia grattugiata di un limone e si mescola ancora.

Si inserisce l’olio in padella e si fa riscaldare fino a quando sarà arrivato a 180 gradi circa, la temperatura ideale per la frittura. Nel mentre si prepara il pesce: i filetti di baccalà si immergono nella pastella, si girano per farli coprire tutti e quando l’olio è pronto si tuffano in padella.

Potrebbe interessarti anche: Riso filante al forno, la proposta facile e gustosa di Benedetta Rossi

Si fa friggere il pesce fino a quando non sarà dorato in superfice, girandolo lato per lato, ripetendo l’operazione per tutti i filetti. Quando sono pronti si ripongono su un foglio di carta assorbente, si fanno asciugare e si servono, da mangiare ancora caldi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *