Gettoni telefonici, questo esemplare è il più ricercato | FOTO

Tra le varie tipologie di gettoni telefonici spiccano le unità che appartengono ad una specifica serie. Sono questi ad assumere il valore maggiore.

Gettoni telefonici
Gettoni telefonici Foto dal web

Gettoni telefonici, un simbolo degli anni Ottanta e Novanta e delle vacanze al mare o in montagna per tanti di noi che sono cresciuti a quel tempo, quando si è vissuta poi anche la introduzione delle schede telefoniche. In tanti si sono divertiti a collezionarle, ma anche i gettoni telefonici hanno assunto un certo valore per gli appassionati e per gli esperti.

Introdotti nel 1927, i gettoni telefonici si sono diffusi su larga scala solamente due decenni dopo, nel Dopo Guerra, dopo il secondo conflitto bellico mondiale. Ed in concomitanza con l’esplosione economica che l’Italia ha vissuto in concomitanza con la proclamazione della Repubblica.

In quell’epoca, principalmente tra gli anni Cinquanta e Sessanta, sorsero le prime cabine del telefono pubbliche e storicamente hanno fatto da oggetto rappresentativo del benessere di quei tempi.

I gettoni come ce li ricordiamo noi nati fino agli anni ’80 assunsero la conformazione definitiva con le bande orizzontali (due sul retro ed una sul fronte, n.d.r.) nel 1959, restando così fino al 1980, anno ultimo della loro produzione.

Gettoni telefonici, quali sono quelli con più valore

Foto dal web

Poi i gettoni hanno continuato a circolare almeno fino ai quindici o venti anni successivi, sparendo però man mano dalla circolazione, soppiantate in maniera definitiva dalle schede telefoniche, estromesse a loro volta dalla sempre più ampia diffusione del telefoni cellulari. Esistono degli esemplari che valgono qualcosa.

Potrebbe interessarti anche: Supermercati chiusi, perché potrebbe accadere presto

Ma non più di tanto. Ad oggi si ha notizia in particolare di un pezzo specifico che spicca più di altri. Si tratta del gettone che risale al 1976 ed in particolare al mese di giugno. L’indicazione sulla data di conio è riportata nella serie di cifre numeriche “7606”, che per l’appunto è indicativa dell’anno e del mese di produzione.

Potrebbe interessarti anche: Prelievo in contanti, come fare per evitare accertamenti

Potrebbe interessarti anche: Detrazioni fiscali, se compri casa ottieni il rimborso: come fare

Ebbene, quella serie riporta un difetto di fabbricazione tale da mostrarla con il tondello tagliato. E questo fa si che i pezzi di tale serie assumano un valore di venti euro. Nulla di eccezionale ma certamente meglio di niente, per cui non fidatevi degli annunci sui siti di e-commerce dove alcuni gettoni vengono messi in vendita a cifre esorbitanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.