Supermercati chiusi, perché potrebbe accadere presto

Già ora assistiamo a delle strategie di disimpegno e di ridimensionamento a dir poco disastrose. I supermercati chiusi sono una cosa alla quale potremmo assistere fra non tanto tempo.

Supermercati chiusi perché potrebbe accadere
Supermercati chiusi perché potrebbe accadere Foto dal web

Supermercati chiusi, e per sempre, uno scenario che in futuro potrebbe verificarsi. Perché nulla è eterno e le dinamiche cambiano. Se poi si tratta delle abitudini quotidiane, ecco che i cambiamenti volti ad accogliere nuovi usi e costumi potrebbero portare ad uno sconvolgimento importante di quelle che sono delle azioni che al giorno d’oggi reputiamo come abituali.

Questa ipotesi dei supermercati chiusi da dove nasce? Dalla importanza sempre più preponderante che stanno assumendo gli store online. Pensate che Amazon e non solo si sono specializzati anche nella vendita di generi alimentari di prima necessità.

Ma anche le stesse compagnie della grande distribuzione hanno compreso quanto sia conveniente implementare i propri negozi virtuali. Una cosa che comporta una comodità estrema. Le persone infatti hanno la possibilità di fare la spesa da casa, scegliendo tramite pc o smartphone quello di cui hanno bisogno.

Supermercati chiusi, una cosa che potrebbe accadere tra pochi anni

E fatto ciò, o passano a ritirare quanto acquistato in precedenza o meglio ancora, se la fanno consegnare a casa. Questa prassi è cresciuta di molto nel corso della pandemia del 2020, restando presente anche quando le restrizioni hanno allentato la presa sulla vita di tutti i giorni.

Pur potendo di nuovo andare al supermercato in una sostanziale situazione di normalità, in molti hanno continuato con la spesa online e con la consegna a casa. E questo si traduce con una necessità di dovere cambiare le strategie: chi non riesce ad adeguarsi paga pegno.

Leggi anche: Specialità delle feste: quante calorie hanno i vari dolci che mangeremo?

Lo sa bene Carrefour che, dopo Auchan (confluita in Auchan, n.d.r.), ha annunciato una importante opera di ridimensionamento della propria presenza in Italia, con la chiusura di svariati suoi punti vendita e soprattutto con il licenziamento di centinaia e centinaia di lavoratori.

Leggi anche: Cibo ammuffito e pieno di microbi? Con questo semplice metodo non accadrà più!

Leggi anche: Il mal di denti vi rovina la giornata? Alcuni rimedi per dire addio al dolore

Infine, cambiano anche le generazioni. Quelle che, a fine anni ’80 erano già adulte, andavano al supermercato con piacere. Invece coloro che appartengono alle generazioni più recenti, e che stanno maturando ora, hanno altre abitudini e preferiscono affidarsi alle esperienze online. Di certo la situazione odierna non rimarrà per sempre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *