Allergia al glutine: i sintomi inequivocabili per riconoscerla

Se pensate di essere affetti da allergia al glutine, tenete d’occhio questi sintomi molto comuni con cui si manifesta il disturbo: ecco quali.

allergia glutine
(Foto Adobe Stock)

Il glutine è una proteina contenuta all’interno di segale, grano e orzo. Oltre a causare l’allergia, esso può essere responsabile dell’insorgenza di altre patologie, come intolleranza e celiachia. Distinguere tra i vari disturbi è importante, per riuscire a riconoscere quello da cui si è affetti. Ecco cos’è l’allergia al glutine e con quali sintomi si manifesta.

Allergia al glutine: cos’è

Con il termine allergia si fa riferimento a una reazione avversa del sistema immunitario, dopo l’ingestione di un certo alimento, in questo caso contenente il glutine.

grano
Grano (GettyImages)

Qual è la differenza con l’intolleranza al glutine? In questo caso, si intende una ipersensibilità a questa sostanza, per cui l’assunzione eccessiva di alimenti che la contengono scatena sintomi come gonfiore, crampi e mal di pancia.

Infine, l’allergia al glutine è ben diversa dalla celiachia, che è una malattia autoimmune che causa la produzione di anticorpi che distruggono il piccolo intestino, qualora i soggetti affetti assumano glutine.

Potrebbe interessarti anche: Intolleranza al glutine? Ecco come puoi riconoscere i sintomi

I sintomi dell’allergia al glutine

Non necessariamente se in passato non si era affetti da questo disturbo, non lo svilupperemo mai.

sintomi ciclo mestruale
(foto pexels)

Infatti, può capitare che il nostro sistema immunitario di punto in bianco riconosca la sostanza in questione come estranea, mettendo in atto una serie di strategie di difesa alla base del nostro malessere.

Per riuscire a capire se si soffre di allergia al glutine, ecco i sintomi inequivocabili a cui fare caso:

  • Eruzioni cutanee;
  • Febbre da fieno;
  • Prurito;
  • Mal di testa;
  • Difficoltà di respirazione;
  • Asma;
  • Congestione nasale;
  • Naso che cola;
  • Starnuti;
  • Diarrea;
  • Vomito;
  • Nausea;
  • Indigestione;
  • Crampi.

In questo caso, è indispensabile rivolgersi al proprio medico per effettuare dei test diagnostici individuando la causa del proprio disturbo.

Potrebbe interessarti anche: Granola fatta in casa senza glutine: perfetta a colazione, pranzo e cena

Cosa non mangiare in caso di allergia

Dopo aver elencato i sintomi che si manifestano in caso di allergia al glutine, scopriamo quali alimenti evitare qualora siamo affetti da questo disturbo.

Un bel boccale fresco di birra non si nega mai
(foto da Adobe Stock)

Il glutine si trova all’interno di segale, grano e orzo. Per questo, è indispensabile evitare tutti gli alimenti che li contengono.

Tra i più comuni ci sono:

  • Pasta;
  • Orzo;
  • Farro;
  • Cous cous;
  • Pane;
  • Fette biscottate;
  • Pizza;
  • Taralli;
  • Seitan;
  • Lievito madre;
  • Birra.

In ogni caso, sono disponibili moltissime e appetitose alternative senza glutine, dalla pasta ai dolci. Basta fare attenzione alla dicitura “gluten-free” riportata sulla confezione del prodotto o prendere visione degli ingredienti presenti sul retro.

L. B.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *