Il wifi non funziona, come possiamo rimediare: le soluzioni

Se il wifi non funziona in casa quali sono le nostre possibilità per fare si che il problema si risolva? Ci sono diverse possibilità da provare.

Il wifi non funziona che fare
Il wifi non funziona che fare Foto dal web

Il wifi non funziona, ed è subito dramma. Cosa possiamo fare in casa quando la copertura che ci permette di connettere i nostri dispositivi domestici ad internet non vuole proprio saperne? La connessione al wifi è fondamentale per il funzionamento di diversi apparecchi, oltre ai tradizionali computer da desktop e portatili.

Infatti anche gli smartphone e le smart tv richiedono un collegamento ad internet per il loro pieno funzionamento. Ma quando il wifi non funziona il loro utilizzo ci è precluso. Cosa possiamo fare allora?

A volte il tutto può essere collegato ad un semplice sovraccarico della nostra linea di casa. Nel senso che magari potrebbero risultare collegati in quel momento troppi dispositivi. Proviamo a disattivare la connessione a quelli che non stiamo utilizzando e le cose dovrebbero migliorare.

Il wifi non funziona, possiamo risolvere così

Foto dal web

Altrimenti un altro consiglio utile consiste nel controllare la posizione del router ed eventualmente correggerla. Si consiglia di posizionarlo in alto, ed in una zona che sia il più possibile centrale nella casa. In questo modo l’estensione del suo segnale riuscirà a raggiungere tutte le stanze in maniera uniforme.

Certe volte possiamo potenziare tale segnale applicando ad una presa di corrente un estensore wifi. Anche se questo potrebbe far sorgere dei conflitti. Se notate dei problemi reiterati, staccate l’estensore e provate a riconfigurarlo. Per quanto riguarda il router, tenetelo sempre libero da ostacoli e non mettetelo in pareti attrezzate oppure all’interno di mobili.

Potrebbe interessarti anche: Non buttate mai le lampadine fulminate: ecco il perché

Inoltre non posizionatelo accanto a degli altri elettrodomestici in grado di creare interferenze, come il forno a microonde, ad esempio. In caso di banda larga a casa si consiglia di munirsi di un router di ultima generazione, anche nel caso in cui il vostro gestore vi abbia fornito un dispositivo di default.

Potrebbe interessarti anche: Carenza di fibre: il nostro corpo ci invia dei segnali

Potrebbe interessarti anche: Bonus idrico, ci sono mille euro di rimborso: come ottenerlo

Rimpiazzare quest’ultimo con un altro acquistato appositamente è sempre la scelta migliore per la vostra banda, e l’esborso iniziale verrà ampiamente ricompensato da una migliore qualità della vostra connessione di casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *