Cachi ancora acerbi: il modo per farli maturare perfettamente

Se raccogliete dei cachi che sono ancora acerbi non preoccupatevi. C’è un modo per farli maturare perfettamente. Vediamolo.

cachi
Cachi (Foto di Any Lane da Pexels)

Il periodo ideale per tornare a mangiare i cachi è ottobre. Da ottobre a dicembre ce n’è una grandissima quantità sia sugli alberi che sui negozi. Le persone, soprattutto in quei paesi di campagna, possono passare questi due mesi a scambiarseli tra di loro.

Il suo nome deriva dal greco e letteralmente significa “il grano di Zeus”, quindi era considerato il cibo degli dei. Originario dell’Oriente, il caco è buono da mangiare e ha una serie di proprietà benefiche che fanno molto bene al nostro organismo. Quindi, quando è stagione, mangiare i cachi è consigliato anche dagli esperti.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Cachi: proprietà, benefici e controindicazioni di questo frutto autunnale

Ci sono diverse varietà di cachi. Tutte si possono raccogliere dall’albero quando sono mature oppure anche quando sono un po’ acerbe. Quelle più delicate, naturalmente, avranno bisogno di essere lasciate sull’albero a maturare di più e in modo più salutare. Ma la varietà del caco mela, ad esempio, si può raccogliere anche ancora acerba.

Cachi ancora acerbi: il modo per farli maturare perfettamente

Cachi, come conservarli
cachi (pixabay)

Il caco per essere maturo deve avere il suo caratteristico colore arancione acceso e deve essere morbido. Quando è così significa che siete di fronte alla sua maturazione completa. Tuttavia, il caco mela si può raccogliere dall’albero anche quando è ancora acerbo. Si nota perchè è più solido al tatto e poi ha un colore che tende all’arancione, ma è ancora giallo.

Potete allora raccoglierli e poi farli maturare con calma. Il modo giusto di farlo è metterli in una cassetta di legno, quelle che si usano per la frutta. La parte con le foglie deve essere rivolta verso il basso ed è meglio che siano distanziati tra loro. Copriteli con un panno e aspettate. Ma questo metodo forse lo conoscevate già.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> La previsione del prossimo inverno rivelata dai semi dei cachi

In alternativa, e questo è un modo ancora più efficace, si possono mettere in sacchetti di carta. La carta lascerà respirare comunque il frutto. Sarebbe meglio lasciarli all’aperto alla luce del sole, oppure metterli vicino ad una fonte di calore. In questo modo matureranno in circa una settimana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *