Conoscete l’olio di neve? Di cosa si tratta e come ottenerlo

Un antico rimedio della nonna è l’olio di neve. Ma sapete di che cosa si tratta e come si fa per ottenerlo? Vediamolo insieme.

olio
Olio (Foto di Monstera da Pexels)

Una volta le nonne usavano un metodo infallibile per combattere le infiammazioni della pelle, gli arrossamenti e le scottature. Si trattava dell’olio di neve. Il nome è molto bello e richiama la magia e la leggerezza della neve. Ma perchè si chiamava così? Perchè veniva fatto davvero con la neve.

Non ci crederete, ma una volta le nonne prendevano in inverno la neve che cadeva dal cielo, prima che toccasse terra, e la usavano per fare questo olio utile a lenire le infiammazioni e a calmare il dolore. La neve, infatti, è molto pura e può essere un ottimo alleato e aiuto. Ma non sempre nevica. Inoltre, c’è bisogno di questo rimedio sempre, non solo in inverno.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Olio d’oliva e olio di semi: le differenze e le caratteristiche di entrambi

Dunque, vediamo come prepararlo, senza la neve, ma comunque con l’acqua nella sua versione classica e in una sua variante.

L’olio di neve: come prepararlo

Olio d'oliva in vasetto
Olio d’oliva in vasetto (foto da Pixabay)

Per fare il famosissimo olio di neve, che comunque si usa ancora oggi, servono 2 ingredienti: l’acqua, che sarebbe stata la neve, e l’olio extravergine di oliva. Prepararlo è semplicissimo. Prendete una ciotola e mettete 2 cucchiai e mezzo di olio extravergine di oliva, poi aggiungete a filo 1 cucchiaio di acqua e mescolate mentre lo fate. Otterrete un composto omogeneo e il rimedio contro gli arrossamenti e le scottature sarà già pronto.

Basterà poi applicarlo direttamente sulla ferita, oppure applicarlo con del cotone. Il rimedio della nonna si è già compiuto. Ma dal sito vivodibenessere.it apprendiamo che si può fare anche una variante usando della farina. Basterà fare la stessa cosa descritta prima, ma poi aggiungere anche un po’ di farina per rendere il tutto un po’ più cremoso, ma non troppo.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Olio d’oliva, il segreto di bellezza per rendere più pura la pelle

Se siete scettici, provate prima su una parte piccola di pelle e poi, se non avete strane reazioni, anche sul resto. Dopo l’impacco con l’olio dovete sciacquare e togliere per bene tutto. Dovrebbe donare sollievo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *