Dal riso vengono i migliori trattamenti per la pelle

Dal riso vengono, secondo tradizione, ottimi metodi di cura per la pelle. Conoscere queste tradizioni è quindi tutto di guadagnato

riso-benefici-viso
riso (pixabay)

No, a dispetto dei tempi moderni, ho una cattiva notizia da darvi: il riso non è solo sushi, anche se spesso lo dimentichiamo. Anzi, a ben guardare, questo mostrerà di avere una così lunga tradizione da lasciarvi esterrefatti. Ed è a questa tradizione che oggi vogliamo guardare per raccontarla e capire che benefici possiamo trarne.

Le sue origini affondano le radici in un’antica leggenda dell’oriente: un dio, per salvaguardare gli uomini sofferenti per una carestia, si tolse i denti, lanciandoli in un terreno paludoso. Da questi nacquero le piantine di riso: così più nessuno fu costretto a patire la fame.

Si capisce quindi come il suo simbolo sia strettamente connesso ad un intento augurale e buono: pensiamo all’usanza di lanciare il riso agli sposi, già in voga nell’antica Roma.

Non solo però leggenda ma anche appurate proprietà benefiche: il riso idrata la pelle, cura le irritazioni, le dermatiti, le scottature.

Ti potrebbe interessare anche->Bromidrosi e altre malattie , quando il nostro odore è sgradevole

Trattamenti per la pelle a base di riso: la tradizione ci aiuta

riso-benefici-viso
lanciare il riso agli sposi è considerato di buon augurio (pixabay)

Come sfruttare al massimo quindi queste belle proprietà? Per prima cosa fate bollire il riso nell’acqua, scolatelo e conservate l’acqua. Al riso unite un cucchiaio di miele.

Ti potrebbe interessare anche->Natale 2021, riciclo delle cassette di legno: cesti natalizi e altre idee

Mescolate bene, assieme al riso; il riso potrà sfaldarsi: non fa nulla, non cambia l’equilibrio della maschera. Unite, per renderla più liquida, un cucchiaio di latte tiepido. Continuate a mescolare: la densità non dev’essere troppo elevata, deve avere una consistenza facilmente spalmabile. Regolatevi di conseguenza, cercando di mantenere le proporzioni inalterate.

Spalmate sul viso e ripetete almeno due volte a settimana.

Serena Garofalo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *