Gli effetti collaterali dello zenzero: cosa bisogna sapere

Lo zenzero è un ingrediente eccezionale che fa benissimo alla salute, ma può presentare alcuni effetti collaterali: scopriamo qual sono.

Zenzero, effetti indesiderati
Zenzero, effetti indesiderati (foto da Adobe Stock)

Lo zenzero è un ingrediente eccezionale che fa benissimo alla salute, ma può presentare alcuni effetti collaterali: scopriamo qual sono. Utilizzato da secoli, lo zenzero è alleato della nostra salute, col quale ci trattiamo diversi sintomi, essendo un disinfettante naturale.

In alcuni casi, però, può entrare in conflitto con alcuni farmaci, oppure, se ne abusiamo, può comportare problemi di varia natura, come diarrea e abbassamento di pressione. Per questo motivo, è sempre bene sapere gli effetti e le controindicazioni di questo magnifico dono della natura usato da millenni come erba medicinale.

Potrebbe Interessarti anche → Broccoli: perché è importante mangiarli, tutti i benefici

Zenzero per la nostra salute, ma attenzione agli effetti collaterali

Attenti a non abusare dello zenzero
Attenti a non abusare dello zenzero (foto da Adobe Stock)

Per prima cosa, come sempre bisogna non esagerare con l’assunzione degli alimenti. Lo zenzero, in particolare, se assunto in dosi massicce può portare effetti indesiderati. Il più banale? Causa infiammazione allo stomaco, per questo non è indicato, come del resto il peperoncino, a chi soffre di acidità di stomaco. Tuttavia, può essere assunto in capsule ed evitare il problema a monte.

Se consumato in dosi superiori ai 5 grammi può causare bruciore, ma non solo, perché grazie alle sue proprietà fluidificanti, può causare maggiore sanguinamento. Questo però è un effetto ancora non provato scientificamente, ma è sconsigliato la sua assunzione in caso di gravi emorragie. Se preso in grosse quantità, questa erba causa diarrea e irritazioni gastrointestinali.

D’altronde, lo zenzero stimola la digestione e la secrezione di bile, per questo non bisogna abusarne. Se da una parte, lo zenzero aiuta ad alleviare il senso di nausea delle donne in stato di gravidanza, dall’altra parte, se preso in dosi eccessive, potrebbe far male al feto. Addirittura, si è attestato che il suo abuso può portare persino ad aborti spontanei.

È sconsigliato alle mamme che hanno appena partorito proprio perché questo favorisce il flusso sanguigno. E ancora, lo zenzero abbassa i livelli di zucchero nel sangue, e ciò è una buona cosa, specie per chi soffre di diabete. Ma può non essere compatibile con alcuni farmaci per il diabete e creare vari problemi.

Potrebbe interessarti anche → Mangiare cipolla prima di andare a dormire può aiutare: il motivo

Tra le controindicazioni legate allo zenzero, troviamo anche allergie che conducono a eruzioni cutanee. Nei casi più gravi, si può assistere a problemi complicazioni di calcoli renali e perdite urinarie. Queste sono solo delle indicazioni, alcune delle quali ancora oggetto di studi specifici. Del resto, l’abuso di questa erba è sempre sconsigliato, ma nelle dosi giuste lo zenzero è un valore aggiunto al nostro benessere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.