Psoriasi: dieta efficace che aiuta a gestire e alleviare i sintomi

La psoriasi è una malattia autoimmune che provoca fastidiose macchie cutanee, ma a quanto pare una dieta corretta può aiutare a gestire e alleviare i sintomi.

Psoriasi dieta sintomi
Psoriasi (Pixabay)

Con “malattia autoimmune” s’intende un disturbo che arreca dei danni al sistema immunitario.
Nel caso della psoriasi, il nostro corpo reagisce all'”attacco” del sistema immunitario con la comparsa di chiazze o placche cutanee infiammate che possono essere dolorose e pruriginose.

Queste macchie cutanee possono ricoprire diverse parti del corpo e rimanere sulla nostra pelle per molto tempo oppure andare via dopo qualche giorno. Vi sono periodi in cui si presentano in forma lieve e periodi in cui si manifestano dei peggioramenti chiamati riacutizzazioni. Tutto ciò dipende da numerosi fattori e da come reagisce il nostro corpo.

In genere le riacutizzazioni della psoriasi sono innescate da fattori ambientali o interni e, secondo l’American Academy of Dermatology (AAD), le cause possono essere diverse: abuso di alcol e sigarette, lesioni della pelle, infezioni, assunzione di alcuni farmaci e avere la pelle eccessivamente secca.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE > Psoriasi: anche la dieta può causarla. Cosa ha scoperto il nuovo studio

Una giusta dieta può gestire e alleviare i sintomi della psoriasi

Psoriasi dieta sintomi
Cibo sano (Pixabay)

Si può presumere che un’alimentazione sana possa contribuire a ridurre i sintomi della psoriasi. Anche se non esistono degli studi al riguardo che ne confermino la reale efficacia. Andiamo comunque a prendere in esame le diete che potrebbero in qualche modo alleviare i fastidiosi sintomi di questa malattia.

Dieta antinfiammatoria: le lesioni della psoriasi sono innescate da un’infiammazione del corpo. Di conseguenza, cibi antinfiammatori come bacche, verdure a foglia verde, noci, pesce grasso, pomodori, ecc. dovrebbero aiutare a regolare la risposta immunitaria irregolare.

Dieta senza glutine: secondo uno studio pubblicato sul Journal of the American Academy of Dermatology, le persone”vittime” di psoriasi hanno due volte maggiore probabilità di avere la celiachia rispetto a quelle senza psoriasi.
Di conseguenza, se si hanno sia celiachia che la psoriasi allora seguire una dieta priva di glutine può aiutare a evitare le eruzioni cutanee. In caso contrario, se non si ha sensibilità o intolleranza a questa proteina, non si può affermare con certezza che è bene evitare tutto il glutine in caso di psoriasi.

Dieta chetologica: alcune ricerche ci dicono che che questo tipo di dieta può essere una valida alternativa per le persone con psoriasi. L’obiettivo di una dieta chetogenica è incoraggiare il corpo a utilizzare il grasso come fonte primaria di energia invece del glucosio (che si ottiene dai carboidrati), come farebbe normalmente.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE > Psoriasi: cosa è, perché compare e come trattarla

Dieta mediterranea: questo regime alimentare include un sano mix di proteine, grassi e carboidrati, e ha un consumo bilanciato di frutta, verdura, legumi, noci, cereali integrali, olio d’oliva, pesce e un po’ di latticini.
Poiché ha tantissimi benefici per la salute, la dieta mediterranea è fortemente  consigliata per chi soffre di psoriasi.

Serena Ponso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *