Come pulire la pompa e il filtro dell’asciugatrice. Addio lanugine

La guida e i consigli su come pulire l’asciugatrice per togliere la lanugine presente nel filtro e negli altri suoi componenti.

Come pulire asciugatrice
Asciugatrice (AdobeStock)

L’asciugatrice è l’elettrodomestico più utile, dopo la lavatrice (e forse anche dopo la lavastoviglie). Infatti dopo averla provata, ti rendi conto di come hai fatto prima a vivere senza! Ovviamente però non si può lasciare lì che faccia il suo lavoro e basta, anche l’asciugatrice ha bisogno della sua manutenzione. Soprattutto d’inverno, la stagione dei maglioni di lana e delle coperte di pile, se non tolta la lanugine può creare seri problemi. Infatti se vi accorgete che dopo l’asciugatura i vostri capi non sono completamente asciutti, vuol dire che è arrivata l’ora di pulire la vostra asciugatrice da cima a fondo.

Il filtro dell’asciugatrice è  di certo l’elemento che va controllato periodicamente e in maniera costante. Ma anche con la pompa, lo sportello e il condensatore non si scherza. Quindi come pulire questi componenti dell’asciugatrice?

Ti potrebbe interessare anche >>> Le magliette si sono ristrette in lavatrice? Si può rimediare

Guida su come pulire a fondo l’asciugatrice

Come pulire asciugatrice
Lanugine (AdobeStock)

Abbiamo accennato al fatto che il filtro dell’asciugatrice è il primo a cui prestare attenzione, quindi ecco come fare per pulirlo a fondo. Il filtro è l’elemento che blocca la lanugine ed evita che quindi vada a finire nei meccanismi interni. Basta estrarre il filtro dal suo vano, andando con cautela per evitare la caduta dei batuffoli di lanugine all’interno dell’asciugatrice, e poi spolverarlo aiutandosi con un pennello. Rimettetelo al suo posto e con questo avete già fatto il 50% della manutenzione.

Esistono due tipi di asciugatrice: a pompa di calore e a condensazione. Se si possiede il secondo tipo, pulire il condensatore è molto semplice: basta estrarlo e lavarlo sotto l’acqua fredda. Se invece si possiede un’asciugatrice che funzione con la pompa di calore, il tutto diventa un po’ più complicato, infatti si consiglia di non pulirlo in autonomia e chiamare un tecnico specializzato.

Ti potrebbe interessare anche >>> Macchie di muffa sui vestiti: tutto quello che si può usare per toglierle

Infine, restano soltanto l’oblò e il cestello. È piuttosto facile perdersi cura di queste due parti in quanto non sono parti delicate dell’elettrodomestico. Con l’ausilio di un panno di cotone, rimuovere la lanugine che è rimasta depositata nell’oblò. Per il cestello, invece, usate un panno inumidito di acqua e aceto.

Lisa Girello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.