Cose da non mettere mai in frigorifero: una guida utile

Ci sono alcune cose che costantemente si mettono in frigorifero ma che è del tutto sbagliato. Vediamo una semplice guida sull’argomento.

Frigorifero aperto
Frigorifero aperto (da Adobe Stock)

Il frigorifero nelle nostre case è fondamentale. Al suo interno si conservano i cibi e si rinfrescano le bevande. La sua invenzione è il risultato di una serie di esperimenti che sono stati condotti negli anni. Pensate che la prima macchina refrigerante artificiale venne costruita nel 1748 da William Cullen, sostituita poi da quella di Oliver Evans nel 1805 basata sul vapore e non sul liquido.

Ma non tutto può andare in questo elettrodomestico. In questi anni si sono diffuse delle abitudini e delle false credenze su alcuni cibi che vengono regolarmente messi in frigorifero, quando farlo è un grande sbaglio.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Frigorifero: la temperatura giusta da mettere in estate e in inverno

Mettere in frigorifero alcuni cibi comporta la perdita di alcune proprietà che, invece, devono essere conservate. Ma vediamo qui di seguito che cosa non va mai messo nell’elettrodomestico. Sicuramente qualche errore lo avete commesso anche voi.

Cose da non mettere mai in frigorifero: qualche pratico consiglio

frigo
Frigorifero (Foto di Polina Tankilevitch da Pexels)

Cose che non vanno mai messe in frigorifero, e che spesso avrete messo sicuramente, sono i pomodori e le patate. I pomodori se messi in frigorifero perdono di consistenza e anche di gusto. Le patate al freddo marciscono più velocemente.

Fuori dal frigo vanno anche i frutti tropicali e la mozzarella. Ebbene sì, al freddo non vanno kiwi, avocado, banane (diventano nere prima) e agrumi (diventano più amari). Inoltre, una volta aperta, la mozzarella non va riposta ancora al freddo, se ne resta un po’, ma va conservata a temperatura ambiente nella sua acqua.

Altre abitudini sbagliate riguardano l’olio, la cipolla, l’aglio e il basilico. Tutto questo deve stare a temperatura ambiente, così come del resto lo trovate in commercio, no? Il posto ideale dell’olio è al buio a temperatura ambiente, il basilico al freddo appassisce e perde il suo sapore, mentre aglio e cipolla marciscono rapidamente.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Dormire con una cipolla ai piedi: i benefici che ne derivano

Anche il pane non va tenuto al freddo. Questo è un errore che commettono in tantissimi. Il posto migliore è il suo sacchetto di carta e soltanto quello a temperatura ambiente. Infine, anche caffè e miele non amano il freddo, anzi, è un loro acerrimo nemico. Con questi piccoli consigli forse non sbaglierete più riuscendo a conservare i cibi nel modo giusto per la vostra salute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *