Natale low-cost: ecco come puoi fare

Natale low-cost per far fronte ai rincari: alle volte una scelta, altre una necessità. E’ fattibile e non dobbiamo rinunciare a nulla!

natale-low-cost-
città di Natale in festa (pixabay)

Natale, la festa più attesa dell’anno! Sì, ma quanto ci costa! la risposta, seppur implicita nell’affermazione ironica è: tanto. Soprattutto quest’anno che è aumentato di prezzo tutto quel che era possibile che aumentasse. Ma perché rinunciare alla gioia di una festa così spensierata? Sarebbe ingiusto. Ecco quindi qualche trucco per risparmiare sui costi del natale, senza dover rinunciare a nulla.

Ti potrebbe interessare anche->Come cucinare la verza correttamente per renderla più digeribile

Natale low-cost, poche semplici regole

natale-low-cost-
regali di Natale (pixabay)

Per prima cosa, siediti a tavolino e programma. Fissati un budget, capisci quel che c’è da comprare e cosa invece puoi riciclare o fare da te. Considera quanti sarete attorno alla tavola, decidi il menù con le porzioni. Avendo chiaro e tondo, cosa e quanto devi comprare, sarà più difficile che tu ti faccia prendere dall’acquisto semi-compulsivo e tutto sarà più mirato. Se dovesse avanzare qualcosa durante i pasti, non devi per forza buttarlo: ci sono delle mense locali che prendono quel che è avanzato oppure puoi congelarlo e mangiarlo più avanti.

Ti potrebbe interessare anche->Spazzolino da denti, gli errori da non fare per tenerlo pulito

Abbi cura di scegliere i giusti negozi: magari evita gli ipermercati molto grandi, scegli i negozi che propongono prodotti bio, a chilometro zero e di stagione.

Per quanto riguarda i regali, per quanto possa esser brutto, sì al riciclo dei regali brutti. Oppure: fai la tua lista di regali e compra online, tenendo sotto occhio le spese di spedizione, che spesso sono quelle che tendiamo a trascurare più di tutte. Non sminuire mercatini di artigianato o i mercatini vintage di seconda mano che tanto vanno di moda.

Tieni sotto controllo anche l’uso delle lucine decorative: accendile solo di sera, quando effettivamente sono visibili, così da non sprecare energia a vuoto.

Serena Garofalo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.