Pandoro, come scegliere un buon prodotto di qualità

Pandoro, bisogna fare attenzione ad alcune cose per capire se si sta acquistando un prodotto che sia realmente un prodotto di qualità.

pandoro-prodotto-qualità
pandoro (da adobe)

A natale, lo abbiamo capito e lo abbiamo assunto come uno dei pochi saperi certi della vita, si mangia. E si mangia tanto: piatti tipici, stuzzichini, frutta secca e dolci. Dolci che però non svettano mai sull’unico e incontrastato re dei dolci natalizi, il pandoro. Ora, tralasciando per un momento la secolare lotta pandoro contro panettone, e il triste esilio a cui spesso i poveri canditi sono costretti, come capire se quello che stiamo acquistando è un pandoro di qualità?

Spesso sui banchi e sugli scaffali abbiamo una scelta da imbarazzo: non sapendo come scegliere spesso ci lanciamo ad intuito. Per capire come acquistare un buon pandoro, bisognerebbe guardare l’etichetta o la marca. Ecco come fare, parola di nutrizionista.

Ti potrebbe interessare anche->Beautiful anticipazioni di martedì 7 dicembre 2021: il ritorno di Quinn

Pandoro, bisogna stare attenti all’etichetta per capire se è un prodotto di qualità

pandoro-prodotto-qualità
per i panettoni valgono più o meno le stesse regole (pixabay)

Per prima cosa ricordiamoci che la produzione del pandoro è disciplinata: deve avere per forza determinate caratteristiche, come per esempio la forma caratteristica. Il burro non deve essere inferiore al venti percento, e le uova al quattro percento. Quindi, se volete acquistare un Pandoro con la p maiuscola, diffidate da queste imitazioni.

Ti potrebbe interessare anche->Mangiare pizza tutti i giorni farebbe bene? La risposta degli esperti

L’etichetta inoltre riporterà, deve, gli elementi essenziali: farina, le uova, il sale, la vanillina. Evitate quelli che presentano invece zuccheri aggiunti, conservanti, emulsionanti e grassi idrogenati. I nutrizionisti inoltre consigliano di scegliere prodotti semplici, non eccessivamente lavorati: girate alla larga da glasse aggiunte, creme, farciture varie. Se proprio proprio vi volete viziare, fate in casa una crema- magari al pistacchio o di nocciole- e spalmatene una fetta.

Per quanto riguarda i migliori pandori in commercio, come rapporto qualità prezzo, abbiamo tra i primi posti in classifica Maina, Tre Marie e Bauli.

Serena Garofalo

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

sdsd