Sfincione: strepitoso piatto delle Feste e invitante street food

Sfincione, il piatto delle Feste, un prodotto della gastronomia siciliana che non delude mai. Vediamo quali gli ingredienti e la preparazione.

sfincione
(Foto Screen YouTube)

Lo Sfincione è il più antico degli street food nasce a Palermo come piatto “povero” ma paradossalmente ricco di sapore e di odori.

Il suo nome significa spugna e sembrerebbe essere il risultato di una contaminazione fra latino, greco e arabo. Secondo altre fonti, invece, potrebbe derivare dal termine dialettale siciliano sfincia, ovvero soffice.

La leggenda narra che sia stato inventato da alcune suore del monastero di San Vito a Palermo che nei giorni di Festa per non presentare il solito pane, pensarono di unire ad esso vari di condimenti tipici della cucina contadina.

Scopriamo insieme come preparare questo gustoso pane da poter gustare durante le festività.

Sfincione

Lo Sfincione è stato inserito nella lista dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali (PAT). Camminando per Palermo non sarà difficile imbattersi nei tipici carretti ambulanti che vendono Sfincione.

sfincione
(Foto Screen YouTube)

Come dicevamo, attualmente lo Sfincione è un prodotto che si trova abitualmente e quotidianamente nelle strade di Palermo ma in passato le cose non erano proprio le stesse.

Infatti, nella tradizione siciliana veniva preparato in casa dalle massaie solamente in occasione delle vigilie delle festività natalizie.

Talvolta invece, quando ci si preparava per il cosiddetto appuntamientu, ovvero la festa di fidanzamento in casa della sposa.

Ecco gli ingredienti per preparare una teglia 50 X 50 del vostro Sfincione in casa.

Per la base:

  • 350 gr circa di acqua
  • 400 gr di farina 0 (oppure 00)
  • 100 gr di semola rimacinata di grano duro
  • 10 gr di lievito di birra fresco (oppure 1 cucchiaino di lievito di birra secco)
  • 1 cucchiaio di olio extravergine
  • 10 gr di sale

Per il sugo di cipolle:

  • 500 gr di pomodori pelati di ottima qualità
  • 2 cucchiai di olio extravergine
  • 2 filetti di acciughe sott’olio
  • 3 cipolle bianche media grandezza
  • sale

Per il condimento:

  • 5-6 filetti di acciughe sott’olio
  • 2 cucchiai di pangrattato
  • 200 gr di caciocavallo siciliano semi stagionato (da tagliare a pezzi e un pochino da grattugiare, circa 3 – 4 cucchiai)
  • una manciata di origano

Potrebbe interessarti anche: Pasta alla Riquagghiu, piatto siciliano antico e super gustoso: come si prepara

Procedimento

Partiamo prima di tutto con la preparazione dell’impasto. Prendete la farina e aggiungete il lievito sciolto in acqua (tiepida e non calda).

Impastate fino ad ottenere un impasto morbido, aggiungete l’olio a filo, ed infine aggiungete il sale. L’impasto sarà pronto quando risulterà liscio e omogeneo, a questo punto lasciatelo lievitare almeno 3 h.

Nel frattempo, non starete con le mani in mano perché c’è da preparare il sugo di cipolle.

Prendete una pentola e ponete al suo interno le cipolle tagliate sottili, l’olio e le acciughe. Lasciate scaldare per 5- 6 minuti a fuoco vivace.

Trascorsi i minuti, aggiungete i pelati precedentemente frullati, insieme ad un bicchiere di acqua calda, lasciate cuocere a fuoco lento, per circa 30 minuti (correggete di sale).

Mettete da parte e lasciate raffreddare.

Quando saranno trascorse le 3 ore, riprendete l’impasto lievitato e stendetelo in una teglia 50 x 50 unta con pochissimo olio.

Allargate l’impasto con le dita e senza far scoppiare le bolle e aggiungete solo i filetti di acciuga. A questo punto coprite la teglia con pellicola e lasciate lievitare ancora 1 h circa.

Trascorsa l’ora, aggiungete il condimento, iniziando dai pezzetti di caciocavallo poi, il sugo, il caciocavallo grattugiato e una manciata di origano.

Di nuovo lasciate lievitare ancora 1 h (in luogo asciutto). Dopodiché, procedete alla cottura in forno statico ben caldo a 250° per 10 minuti, nella parte bassa del forno.

Poi trasferite nella parte medioalta e lasciate cuocere per ancora 10 minuti circa a 250°.

Ora il vostro Sfincione è pronto per essere gustato!

Buon appetito e Buone Feste a tutti!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *