Il latte nel giardinaggio: quali sono i benefici per le piante

Il latte non fa bene solo a noi ma anche alle nostre piante, può essere infatti usato nel giardinaggio con numerosi benefici.

latte giardinaggio benefici
Latte e fragola (Pixabay)

Fondamentale fin dalla nascita, i bambini non possono fare a meno del latte. Per questo devono assumerne in quantità notevoli per crescere forti e sani. Il calcio contenuto all’interno del latte è infatti un elemento indispensabile per i neonati.

Con il passare degli anni il consumo del latte può essere ridotto, dato che le sue proprietà sono presenti anche in altri alimenti. Ma c’è chi continua a berlo anche in età adulta, grazie anche a una vasta scelta: si può trovare da quello scremato a quello privo di lattosio, a quello di soia, di riso ecc.

Lo utilizziamo a colazione o a merenda, lo troviamo nei latticini e nei formaggi o, ancora, lo impieghiamo per preparare ricette salate. Ma lo sapevi che può essere utilizzato anche nel giardinaggio? Di certo questa sua funzione è meno nota eppure è in grado di apportare numerosi benefici alle nostre piante. Scopriamo insieme quali.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE –> Latte scaduto: cinque modi per riconoscerlo

I benefici del latte nel giardinaggio

latte giardinaggio benefici
Mirtilli e latte (Pixabay)

Ecco alcuni motivi per i quali puoi pensare di utilizzare il latte se hai il pollice verde:

  • è un perfetto fertilizzante, in quanto contiene calcio, proteine e vitamine;
  • è una fonte di calcio e dato che la putrefazione dei frutti dipende dalla mancanza di calcio nel suolo, può essere utilizzato per evitare che il frutto marcisca prima di essere raccolto;
  • può essere utilizzato per prevenire le malattie fungine delle piante;
  • può essere utilizzato al posto di pesticidi per evitare la trasmissione di un virus da una pianta a un’altra o per tenere lontani gli afidi.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE –> Gli effetti dell’alimentazione sul viso: zucchero, latte, glutine e alcol

Modalità d’uso: se il latte è intero puoi diluirlo in parti uguali con acqua; se è scremato puoi spruzzarlo direttamente sulle foglie. Versa il latte in una bottiglia e fora il tappo, poi posizionala a testa in giù nel terriccio. È consigliabile compiere questa operazione una volta al mese. (Serena Ponso)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *