Sangria di Natale: la ricetta immancabile per le feste

La ricetta della sangria di Natale è quella cosa che mancava. Vediamo come preparare la bevanda per eccellenza, regina delle feste.

ricetta sangria di Natale
Sangria (Unsplash)

Nessuna festa di Natale è completa senza una drink dedicato alle feste. La ricetta della sangria di Natale è molto semplice da preparare ed ha un sapore eccezionale! L’ideale è farlo in anticipo in modo che poi potete concentrarvi sulle altre pietanze da preparare per il vostro party. Questo cocktail di Natale è tanto bello quanto è buono e non ne rimarrete delusi.

Questa versione natalizia della sangria è fatta con vino bianco anziché rosso. Infatti è un cocktail adatto per essere servito ad un brunch oppure alla sera, molto versatile quindi. Il vino scelto può essere un economico Pinot Grigio, poi basta aggiungerci le mele, il rosmarino e i mirtilli rossi per donare un sapore di festa al tutto.

Ti potrebbe interessare anche >>> Pizza di Natale marchigiana: il dolce delle feste che non può mancare

Come preparare la sangria di Natale: la ricetta

ricetta sangria di Natale
Party (AdobeStock)

Ingredienti:

  • 1 bottiglia di Pinot Grigio
  • 1/4 tazza di sidro di mele
  • 12 mirtilli rossi
  • 1/2 mela
  • 8 rametti di rosmarino

Per iniziare a preparare la sangria, bisogna innanzitutto tagliare a pezzettini la mela e tagliare a metà 6 mirtilli rossi, lasciando gli altri 6 interi. Poi versare il Pinot Grigio in una brocca o nel contenitore da portata desiderato, e aggiungere tutti i mirtilli, i rametti di rosmarino e i pezzetti di mela. Ora basta lasciare riposare il tutto per 4 ore e poi sarà pronta per essere servita. Più si lascia a marinare i componenti, più la vostra sangria saprà di festa. Puoi lasciare a riposo la sangria per un massimo di 24 ore.

Ti potrebbe interessare anche >>>Come vestirsi a Natale? Alcuni consigli sull’outfit da scegliere

Poiché la sangria di Natale è una bevanda dolce, non si sposerebbe bene con alimenti altrettanto dolci, quindi non servitela con il dessert ma usatela perlopiù come bevanda da aperitivo o da brunch. Il consiglio è servirla con piatti saporiti, piccanti o con i frutti di mare. Inoltre si abbinerebbe bene con: un piatto di formaggi, guacamole, cavoletti di Bruxelles e salmone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *