Mani e piedi sempre freddi: attenzione, soprattutto dopo i 40 anni

Avere mani e piedi sempre freddi può essere comune e non grave, ma bisogna fare molta attenzione, soprattutto dopo i 40 anni.

mani fredde
Mani fredde (da Pixabay)

Avere mani e piedi sempre freddi durante l’autunno e l’inverno può capitare spesso a tante persone. Sono le parti del corpo più esterne ed esposte quindi è normale che la temperatura in quei punti si abbassi. A volte è del tutto normale e basta avere qualche accortezza per risolvere il problema.

Ci sono scaldamani e scaldapiedi, anche molto carini, in commercio che possono dare sollievo e aiutare molto. Importante l’uso di guanti e calzini termici. Infatti, bisogna comunque tenere al caldo mani e piedi per la circolazione del sangue. Il disturbo è molto comune e nella maggior parte dei casi non è nulla di cui preoccuparsi.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Mani e piedi freddi, come agire per risolvere questo consueto inconveniente

Però, è sempre bene fare attenzione, rivolgersi al proprio medico se è un problema che persiste nel tempo. Questo perchè purtroppo ci sono alcune malattie che come sintomo hanno proprio quello delle mani e dei piedi freddi. Ce n’è una in particolare a cui bisogna fare attenzione, soprattutto dopo i 40 anni ed è la sindrome di Raynaud. 

Mani e piedi sempre freddi: la sindrome di Raynaud

coperta
Foto da Pixabay

La sindrome di Raynaud colpisce di più le donne degli uomini e consiste in un vasospasmo in una parte della mano che può essere in risposta al freddo oppure ad uno stress emotivo. Questa reazione può manifestarsi anche in altre parti del corpo e provoca dolore e colore bianco o viola. Questo disturbo può essere primario o secondario.

La forma primaria si manifesta nella maggior parte delle volte ed avviene in assenza di altre patologie. Mentre quella secondaria dipende da altre malattie e altri disturbi già presenti che inducono anche questa condizione. Non c’è solamente pallore e dolore nelle parti interessate da questo fenomeno, si possono avvertire anche formicolii oppure insensibilità.

Questa sindrome può insorgere anche prima dei 40 anni, in molti casi è così, ma diciamo che si può tenere sotto controllo con le cure specifiche. Dopo i 40 anni insorgono anche altri fattori.

POTRESTI LEGGERE ANCHE >>> Avere sempre freddo, un segnale da non sottovalutare: tutte le cause

Di solito si affronta questa condizione evitando il freddo, avviando una terapia psicologica e somministrando dei vasodilatatori in modo da aiutare il sangue a circolare meglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.