Tonno in scatola, tutti i buoni motivi per non sprecare nulla

Perchè sprecare l’olio del tonno in scatola quando il suo riutilizzo potrebbe darvi enormi soddisfazioni da diversi punti di vista?

tonno in scatola migliore
Il miglior tonno in scatola (Foto Pixabay)

L’argomento del giorno vira l’ago della bilancia in direzione di un ingrediente capace di conciliarsi con qualsiasi preparazione, con un unico obiettivo: rendere il pasto ancor più gustoso.

Si tratta del tonno in scatola, da molti utilizzato per condire insalate varie o gustarlo anche a freddo. La maggior parte degli italiani, secondo uno studio scientifico non adopera un ottimo utilizzo di questa pietanza. La polpa di pesce contenente all’interno è la parte più interessata dai cuochi o amanti della cucina, a cui spesso sfugge un particolare piuttosto interessante.

Prima di prelevare dalla scatoletta, la polpa, l’errore più grande segnalato dagli esperti è quello di buttare l’olio nel lavandino o meglio sguarnirlo dal pesce confezionato. Le raccomandazioni, tuttavia sono ben altre da seguire riguardo il liquido che permette un ottimo stato di mantenimento del prodotto inscatolato

Tonno in scatola, ecco i motivi per cui non va sprecato nulla

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da nutrizionista nardelli maria (@nutrizionista.nardelli)

Avete mai fatto utilizzo del tonno in scatola? Si tratta di un ingrediente davvero utile per condire cibi di tutti i tipi, come insalate varie e tanto utile per rendere ancor più appetitoso un bel piatto di pasta scotta.

Potrebbe interessarti anche: Torta mele e noci, perfetta per la colazione! Ha solo 130 kcal

Insomma cosa aspettate ad affollare i supermercati per acquistarlo? In molti non sanno che quel tipo di ingrediente conservato a temperatura ambiente e in un contenitore di alluminio vanta di molte proprietà benefiche per la salute dell’uomo.

Quindi il consiglio di ciascun esperto da cucina è prima di tutto evitare che l’olio ivi contenuto venga buttato. Le proprietà di Omega 3 e Vitamina D sono una componente troppo importante per far sì che il prodotto venga sprecato in quella maniera.

Non basta soltanto la polpa all’interno, ma il contenuto nella sua interezza. Un altro ottimo motivo per non farsi scappare quel liquido sgocciolante è che offre al pasto, un intenso sapore speziale.

Potrebbe interessarti anche: Ricetta torta d’autunno con yogurt, mele e noci senza grassi

Se non lo si vuole utilizzare insieme al tonno inscatolato è buon usanza conservarlo e rispolverarlo in seguito per condimenti per focacce, cipolle e zucchine o semplicemente come soffritto della pasta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.